Udine Atto

Prestazioni nell'interesse di terzi anno 2017 - Tariffe per ritiro cani di proprietà. (N. 2017/00077)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00077 del 07 marzo 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
24.2.2017
  • 7.3.2017
  • approvato


Firmatari

  • Cinzia Del Torre
    Assessore al Bilancio e all'Efficacia organizzativa
    Monitorato da 6 cittadini

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

Visto l’art. 6 del D.L. 28.02.1983 n. 55, convertito in legge 26.04.1983 n. 131 ed accertato che le tariffe non riguardano i servizi a domanda individuale approvati con D.M. 31.12.1983; 

Vista la L.R. n. 20/2012 “Norme per il benessere e la tutela degli animali di affezione”; 

Richiamata la deliberazione giuntale n. 188 d’ord. del 10 giugno 2014 con la quale venivano stabilite le tariffe forfetarie:

per il ricovero dei cani ricusati dal proprietario per seri e comprovati motivi e ritirati da parte dell’Amministrazione comunale;

per il recupero delle spese di mantenimento presso i canili convenzionati dei cani di proprietà smarriti sul territorio comunale;

Visto il Regolamento, approvato con Delibera della giunta Regionale n. 1187 del 19.06.2015, che disciplina – tra l’altro – responsabilità e doveri del detentore di cani e le modalità di esenzione degli oneri a carico dello stesso;

Richiamato l’art. 7 del citato Regolamento che stabilisce:

al comma 4. che, contestualmente al provvedimento di ricovero, al detentore rinunciante potrà essere richiesto un contributo non superiore al costo di mantenimento dell’animale per due mesi presso una struttura convenzionata con il Comune stesso;

al comma 5. che il detentore rinunciante ha diritto di ottenere l’esenzione degli oneri a suo carico se non supera la soglia ISEE di 15.000 euro;

Ritenuto opportuno, nel rispetto delle indicazioni del citato art. 7, comma 4, richiedere al detentore rinunciante un contributo corrispondente al mantenimento del cane per due mesi, forfetariamente calcolati in 60 giorni;

Sentiti gli uffici competenti e ritenuto di confermare per l’anno 2017 in € 300,00 l’ammontare del contributo, calcolato sulla base del costo giornaliero pari a € 5,00 attualmente sostenuto dall’Ente per i servizi di ricovero e custodia dei cani presso le strutture convenzionate;

Ritenuto, altresì, di confermare per l’anno 2017 in € 5,00 la tariffa forfetaria giornaliera da applicare per il recupero delle spese sostenute dall’Amministrazione per il mantenimento dei cani di proprietà smarriti sul territorio comunale;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1, del D.Lgs. 267/2000, dalla Dirigente di Staff, dott. Bruna Proclemer, e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice, e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,

D E L I B E R A

di confermare per l’anno 2017 le seguenti tariffe forfetarie stabilite con deliberazione giuntale n. 377 del 17 novembre 2015:

a)	tariffa forfetaria per il ricovero dei cani di proprietà da addebitare al detentore rinunciante in caso di ritiro dell’animale da parte dell’Amministrazione Comunale:


per tutti i tipi di cani: € 300,00 riferiti a 2 (due) mesi di mantenimento, forfetariamente calcolati in 60 giorni;

Non verrà richiesto invece alcun onere:

ai cittadini in carico ai Servizi Sociali (in tal caso la richiesta di ritiro dell’animale dovrà venire supportata da una relazione degli operatori competenti);

ai cittadini che oltre a documentare l’impossibilità, per seri e comprovati motivi, alla detenzione dell’animale, presenteranno un modello ISEE inferiore a € 15.000,00;

b) 	tariffa forfetaria per il recupero delle spese sostenute dall’ Amministrazione comunale per il mantenimento dei cani di proprietà smarriti sul territorio comunale 


per tutti i tipi di cani € 5,00 al giorno.

di dare atto che le previsioni di gettito relative ai servizi in oggetto iscritte al Bilancio di Previsione 2017-2019, sono coerenti rispetto al trend consolidato nonché alle tariffe stabilite con il presente atto e che ogni eventuale variazione di tale gettito dovrà essere tempestivamente comunicata al Servizio Finanziario al fine della verifica del permanere degli equilibri di bilancio.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.