Udine Atto

Civici Musei. Servizi amministrativi 2. Domanda di adesione del Museo Archeologico in qualità di partner dell'Università al progetto regionale ProDuk. (N. 2017/00131)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00131 del 29 marzo 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
27.3.2017
  • 29.3.2017
  • approvato


Firmatari

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che la Regione Friuli Venezia Giulia ha bandito un progetto per la cooperazione allo sviluppo e il partenariato internazionale, con scadenza il 31 marzo 2017 cui l'Università di Udine partecipa  in qualità di soggetto proponente;

Visto che l’Università ha chiesto al Museo Archeologico di Udine di presentare domanda di contributo  in qualità di partner, fermo restando che il budget complessivo del progetto, pari a 150.000,00 euro, sarà gestito dall'Università;

Atteso che il progetto, dal titolo "Dohuk (ProDuk): sviluppo sociale ed economico attraverso la gestione e protezione dei beni archeologici", ha come obiettivo la promozione del patrimonio culturale (in particolare archeologico) della provincia di Dohuk, inteso come risorsa sociale ed economica per la popolazione locale e che detto obiettivo verrà perseguito in cooperazione con le istituzioni locali  agendo sia nella gestione sul campo dei vari contesti (siti archeologici in primis) sia nella disseminazione/valorizzazione a livello istituzionale e pubblico di tale eredità culturale tramite le strutture preposte, in particolare il Museo Archeologico di Dohuk;

Atteso altresì che il ProDuk ha come obiettivo generale le aree già danneggiate o minacciate da incuria/scarsa consapevolezza del patrimonio archeologico per creare insieme alle istituzioni locali un protocollo di intervento mirato a gestire i beni archeologici a rischio in aree caratterizzate da potenziale instabilità;

Precisato che il ruolo che il Museo Archeologico sarà chiamato a svolgere nell’ambito del progetto prevede alcune attività​ di formazione dirette al personale del Museo archeologico di Dohuk e della ​Direzione delle Antichità del Kurdistan iracheno​, ovvero:


​la realizzazione di lezioni frontali sulla storia della museologia, con particolare riguardo per i musei archeologici europei, sulla cura e lo studio delle collezioni (conservazione, catalogazione, restauro) e sui servizi all’utente;

la progettazione e organizzazione ​della visita ad alcuni musei archeologici italiani, rilevanti per le scelte museologiche operate;

la realizzazione e raccolta di interviste o brevi filmati di esperienze e buone pratiche per i musei.

Preso atto che il  cofinanziamento da parte del Comune di Udine sarà pari a € 8.100,00, corrispondente agli oneri per il personale museale dedicato per 15 settimane in tre anni, periodo di durata del progetto; 
Visto che alla domanda dovrà essere allegata la scheda di adesione firmata dal Sindaco in qualità di legale rappresentante, facente parte integrante del presente atto ancorché materialmente non allegata;

Visto l’art. 30 del T.U.E.L. approvato con D.Lgs. 267/2000;

Acquisiti i pareri di cui all'art. 49 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000, dal Dirigente del Servizio Civici Musei, dott. Romano Vecchiet  e dalla Responsabile del Servizio Finanziario dott.ssa Marina Del Giudice, e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,

D E L I B E R A

di presentare  alla Regione F.V.G. domanda di contributo in qualità di partner per il progetto dal titolo "Dohuk (ProDuk): sviluppo sociale ed economico attraverso la gestione e protezione dei beni archeologici" che ha come obiettivo la promozione del patrimonio culturale (in particolare archeologico) della provincia di Dohuk, intervenendo attraverso alcune attività di formazione come specificate in premessa;

di  prendere atto che il costo per il Comune di Udine sarà pari a € 8.100,00, corrispondente agli oneri per il personale museale dedicato per 15 settimane in tre anni, periodo di durata del progetto; 

di autorizzare il Sindaco, in qualità di legale rappresentante, alla firma della scheda di adesione da trasmettere unitamente alla domanda, facente parte integrante del presente atto ancorché materialmente non allegata.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.