Udine Atto

Art. 151, comma 6 del D.Lgs 267/2000 - Rendiconto 2016 e Relazione Illustrativa al Rendiconto di Gestione 2016 (N. 2017/00112)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00112 del 21 marzo 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
20.3.2017
  • 21.3.2017
  • approvato


Firmatari

  • Cinzia Del Torre
    Assessore al Bilancio e all'Efficacia organizzativa
    Monitorato da 6 cittadini

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che il D.Lgs. 118 del 23 giugno 2011 e successive modifiche  e integrazioni ha approvato le disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, individuando  i principi fondamentali del coordinamento della finanza pubblica;

Preso atto che con deliberazione di Giunta Comunale n. 98 del 10.03.2017, si è provveduto al riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi esistenti alla fine dell'esercizio e da iscrivere nel conto del bilancio, previa verifica, per ciascuno di essi, delle motivazioni che ne hanno comportano la cancellazione e delle ragioni che ne consentono il mantenimento, e della corretta imputazione in bilancio, secondo le modalità di cui all'art. 3, comma 4, del D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118, e successive modificazioni, in conformità all'art. 228 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

Accertato che con il medesimo atto si  è proceduto a determinare il risultato di amministrazione  con l’individuazione dei relativi vincoli ed accantonamenti e che, fermo restando l’importo dell’avanzo pari ad € 43.207.138,10, si rende necessario ridefinirne la composizione come indicato del prospetto sotto riportato, a seguito di riscontro di un mero errore di trascrizione:


                        
                            Risultato  di amministrazione al 31/12 2016

	
                        
                            43.207.138,10



                        
                            Composizione del risultato di amministrazione al 31/12/2016

	
                        
                            



 
	
 


                        
Parte accantonata 
	
 


 
	
Fondo crediti di dubbia esigibilità al 31/12/2016    14.982.849,74 


 
	
Accantonamento fondi rischi da contenzioso     1.800.214,00 


 
	
Altri accantonamenti  rinnovo CCRL        211.560,00 


 
	
Accantonamento indennità fine mandato e altri        319.922,56 


 
	
                        
                            B) Totale parte accantonata    17.314.546,30 



                        
                            Parte vincolata 

	
 


Vincoli derivanti da leggi e dai principi contabili 
	
     9.531.765,83 


Vincoli derivanti da trasferimenti
	
     5.926.109,83 


Vincoli derivanti dalla contrazione di mutui
	
     2.634.469,13 


Vincoli formalmente attribuiti dall'ente 
	
     1.787.816,21 


Altri vincoli da specificare 
	
            4.000,00 


 
	
                        
                            C) Totale parte vincolata19.884.161,00



 
	
                        
                             



                        
                            Parte destinata agli investimenti

	
                        
                            256.460,30



 
	
                        
                            D) Totale destinata agli investimenti        256.460,30 



 
	
                        
                            E) Totale parte disponibile (E=A-B-C-D) 5.751.970,50


Preso atto che: 

è stato rispettato il pareggio di bilancio; 

il Tesoriere comunale, Unicredit Banca spa., ha reso il conto nei termini previsti dall’articolo 226 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e la proposta di rendiconto 2016 chiude con risultati contabili concordanti con quelli del Tesoriere:



	
RESIDUI
	
COMPETENZA
	
TOTALE


Fondo cassa al  01.01.2016
	
 
	
 
	
     60.245.926,36 


Riscossioni
	
   19.162.320,14 
	
   148.936.531,48 
	
   168.098.851,62 


Pagamenti
	
   42.340.728,07 
	
   148.117.971,88 
	
   190.458.699,95 


Fondo cassa al  31.12.2016
	
 
	
 
	
     37.886.078,03 


Vista la deliberazione di Giunta Comunale n. 402 del 09.12.2014 che rinviava al 2016 l’avvio della contabilità economico-patrimoniale armonizzata;

Dato atto che gli adempimenti previsti dall’allegato 4/3 del D.Lgs 118/2011, ed in particolar modo la composizione del patrimonio netto nonché la riclassificazione e la rivalutazione dello stato patrimoniale iniziale, sono rispettati, come risulta dagli schemi allegati;

Visto l’art. 151 comma 6 del Decreto Legislativo n. 267/2000, che  prevede che al rendiconto della gestione sia allegata una relazione illustrativa della Giunta che esprime le valutazioni di efficacia dell’azione condotta sulla base dei risultati conseguiti in rapporto ai programmi ed ai costi sostenuti;

Visto lo schema di Rendiconto e la Relazione al rendiconto della gestione 2016 che formano parte integrante e contestuale del presente provvedimento, ancorché non materialmente allegati;

Dato atto che gli agenti contabili hanno reso il conto entro i termini di legge;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000, dal Dirigente del Servizio Finanziario, Programmazione e Controllo, nonché Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice, e conservati agli atti,

D E L I B E R A

di approvare lo schema di Rendiconto e la relazione illustrativa dei risultati del rendiconto di gestione 2016, che vengono allegati al presente atto come parte integrante e sostanziale ancorché non materialmente allegati e che si conservano agli atti;

di disporre che il medesimo schema di rendiconto sia trasmesso all’Organo di revisione economico-finanziaria, per la presentazione parere  di competenza

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.