Udine Atto

Approvazione della proposta di individuazione dei criteri preferenziali di nomina degli scrutatori formulata dalla Commissione Elettorale Comunale (N. 2017/00126)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00126 del 29 marzo 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
16.3.2017
  • 29.3.2017
  • approvato


Firmatari

  • Antonella Nonino
    Assessore ai Diritti e all'Inclusione Sociale
    Monitorato da 10 cittadini

Testo

LA GIUNTA COMUNALE 


Ricordato che la modalità di designazione degli scrutatori tra gli elettori iscritti nell’albo per la costituzione degli uffici elettorali di sezione è disciplinata dall’art. 6 della Legge 95/1989 così come modificata dalla Legge 270/2005 (articolo 9, comma 4) e successivamente dalla legge 22/2006 (articolo 3 – quinquies);

Atteso che la nomina degli scrutatori è deliberata, in pubblica adunanza e in prossimità delle tornate elettorali e referendarie, dalla Commissione Elettorale Comunale;

Esaminata la proposta avanzata dalla stessa Commissione Elettorale con verbale n. 8 di data 16 marzo 2017, tesa a individuare una modalità di selezione e nomina che, nel rispetto delle norme di legge,  favorisca chi si trova in uno stato di disoccupazione (inclusi gli studenti) o di disagio economico garantendo però, nel contempo,  la presenza ai seggi anche di scrutatori con esperienza, considerate le delicate mansioni che i predetti sono tenuti a svolgere, per la miglior funzionalità dei seggi;

Esaminato il Documento elaborato dalla Commissione afferente i criteri di selezione per la nomina degli scrutatori;

Presa visione, in particolare, dei criteri preferenziali da adottare per formulare la graduatoria utile a definire le designazioni necessarie per costituire i seggi, che si evidenziano qui di seguito:



                        
Percentuale di designazione rispetto alla tipologia di appartenenza
	


Criteri preferenziali
	
                        
percentuale di designazione in relazione ai criteri preferenziali 


                        
                            40% 



                            su istanza




	
Disoccupati 

In stato di bisogno con ISEE non superiore a € 8.000 

Soggetti che abbiano già espletato, con esito positivo, la funzione di scrutatore in occasione di precedenti consultazioni elettorali svoltesi nel Comune di Udine


	
50%



50%


                        
                            40%



                            su istanza



	
Disoccupati

In stato di bisogno di età inferiore ai 35 anni


Studenti


	

50%


50%


                        
                            20% 



	
Soggetti designati su proposta dei Consiglieri comunali, comunque in possesso dei requisiti preferenziali suiindicati (disoccupati, in stato di bisogno, studenti, soggetti con età inferiore a 35 anni)
	
20%


elenco dei sostituti
	
In graduatoria, ma non designati ,nelle tipologie di cui sopra (disoccupati, in stato di bisogno, studenti, soggetti con età inferiore a 35 anni), nelle percentuali di riferimento 
	



	Ritenuto di condividere la proposta della Commissione Elettorale Comunale sopra specificata,
Visto il parere favorevole, espresso ai sensi dell'art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000, dalla Dirigente del Servizio Demografico, Decentramento e Politiche di Genere, dott. Paola Asquini,e conservato agli atti presso l’Ufficio proponente,


DELIBERA


di approvare la proposta della Commissione Elettorale Comunale datata 16/03/2017, al fine di disciplinare la nomina degli scrutatori da designare ai seggi, nel rispetto delle norme di legge, secondo criteri di trasparenza e dei principi di solidarietà sociale;

di approvare quindi i criteri di nomina degli scrutatori indicati sul documento citato, facente parte integrante del presente provvedimento, unitamente al modello di presentazione delle istanze di partecipazione alla selezione, da parte dei richiedenti;

di precisare che i criteri succitati verranno applicati a decorrere dalle prime consultazioni del 2018.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.