Udine Atto

Accettazione donazione mobili in stile donati da Coiutti Cristina e Isabella. (N. 2017/00141)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00141 del 13 aprile 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
11.4.2017
  • 13.4.2017
  • approvato


Firmatari

  • Cinzia Del Torre
    Assessore al Bilancio e all'Efficacia organizzativa
    Monitorato da 6 cittadini

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

	Premesso che la donazione costituisce da sempre una importante modalità di arricchimento del Patrimonio Comunale;

Preso dunque atto della volontà palesata con nota di data 29 marzo 2017 (acquisita al protocollo del Comune con il numero PG/E 0034144 del 31 marzo 2017) da parte della Signora Coiutti Cristina, che scrive a nome suo e della sorella Coiutti Isabella, di donare al Comune di Udine l’arredo costituito da un tavolo da pranzo con sei sedie e due credenze in noce massiccio, intagliato a mano, realizzato dal padre in stile rinascimentale negli anni ’70, aventi le seguenti misure:

n. 1 tavolo, altezza cm. 80, lunghezza cm. 182 e larghezza cm. 80;

n. 6 sedie, seduta cm. 40x43, altezza schienale cm. 110;

n. 1 credenza, altezza cm. 102, lunghezza cm. 232 e profondità cm. 58;

n. 1 credenza, altezza cm. 102, lunghezza cm. 185 e profondità cm. 58;

e del valore stimato di € 600,00 (euro seicento/00);

Considerato che il valore complessivo della donazione si configura nella fattispecie prevista all’articolo 783 del Codice Civile, ossia come “donazione di modico valore”;

Dato atto, inoltre, che la donante ha espressamente dichiarato che i beni oggetto di donazione hanno un mero valore affettivo e, pertanto, la loro donazione non incide sulle condizioni economiche delle donanti;

Visti i seguenti documenti:

lettera dd. 29/03/2017 (PG/E 0034144 del 31/03/2017), nella quale la donante Coiutti Cristina dichiara che i beni sono di esclusiva proprietà della stessa e della sorella Coiutti Isabella;

dichiarazione di data 23/03/2017 della Signora Coiutti Isabella di accordo alla donazione a favore del Comune di Udine;

procura generale;

rilievi fotografici dei beni oggetto di donazione;

Visto l’interesse espresso dal Dirigente del Servizio Integrato Musei e Biblioteche dott. Romano Vecchiet ad acquisire detta donazione per arredare una delle sale di rappresentanza di Palazzo Andriotti, ritenendo i beni in questione meritevoli di inclusione nel patrimonio degli arredi di tale sede, recentemente ristrutturata; 

Visto il D.Lgs. 267/2000;

Visto l’articolo 38, comma 4, del vigente Regolamento di contabilità;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell’art. 49, c.1 del D.Lgs. 267/2000, dal Dirigente del Servizio Amministrativo Appalti, Dott.ssa Antonella Manto e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, Dott.ssa Marina Del Giudice, e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente;

Attestata, ai sensi dell’art. 147 bis del D.Lgs. 267/2000 e dell’art. 10 del Regolamento del sistema integrato dei controlli interni del Comune di Udine, la regolarità tecnica del presente atto, riguardante la conformità e la correttezza dell’azione amministrativa svolta;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell’art. 49, c.1 del D.Lgs. 267/2000, dalla Dirigente del Servizio Amministrativo Appalti, dott. Antonella Manto e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente, 
DELIBERA


di accettare la donazione da parte della Signora Coiutti Cristina, a nome suo e della sorella Coiutti Isabella, dell’arredo costituito da un tavolo da pranzo con sei sedie e due credenze in noce massiccio intagliati a mano, realizzati in stile rinascimentale negli anni ’70, beni meglio descritti in premessa;

di precisare che il valore stimato dei suddetti beni ammonta a € 600,00 (euro seicento/00);

di provvedere, con successivo atto, alla relativa regolarizzazione contabile mediante determinazione dirigenziale a cura del Servizio Integrato Musei e Biblioteche;

di dare atto che, trattandosi di donazione di modico valore, in conformità all’articolo 783 del Codice Civile, Libro Secondo - Titolo V - Delle Donazioni, non si rende necessaria la forma dell’atto pubblico e che il passaggio di proprietà avverrà con la semplice consegna dei beni tra donante e donatario;

di procedere all’inclusione dei beni nel patrimonio del Comune di Udine, incamerandolo nel Servizio Integrato Musei e Biblioteche, arredi afferenti Palazzo Andriotti, provvedendo alle relative annotazioni inventariali;
di dare atto che gli oneri per la movimentazione degli arredi sarà a carico del Comune di Udine, tramite il Servizio Amministrativo Appalti – Unità Organizzativa Economato e Acquisti.-
L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.