Udine Atto

U.O. Attività Culturali. UDINESTATE 2017. Approvazione programma di massima. (N. 2017/00212)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00212 del 31 maggio 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
23.5.2017
  • 31.5.2017
  • approvato


Firmatari

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

	Preso atto che nei programmi di attività culturali dell’Amministrazione Comunale è prevista la realizzazione della rassegna di eventi vari denominata “Udinestate 2017”;

	Richiamata altresì la delibera di Giunta n. 472 del 2 dicembre 2016 con la quale veniva approvato il programma di attività relative all’anno 2017, individuando in detta programmazione le manifestazioni culturali alle quali l’Amministrazione Comunale riconosce la valenza istituzionale in quanto iniziative integranti gli obiettivi culturali e programmatici dell’Amministrazione stessa;

	Precisato che nella suddetta programmazione è contemplata la rassegna “Udinestate 2017”;

	Visto il programma di massima della rassegna estiva 2017;

	Rilevato che il calendario estivo, nella sua versione completa, comprenderà le iniziative coordinate dall’U.O. Attività Culturali, dai Civici Musei, Civica Biblioteca e Museo Friulano di Storia Naturale, nonché quelle sostenute dalle Attività Turistiche, Sportive e dal Servizio Decentramento;

	Ritenuto, nelle more di tempo necessarie alla definizione completa del programma di Udinestate 2017, di assicurare sin d’ora ai soggetti organizzatori inseriti in programma le agevolazioni più sotto meglio esplicitate, allo scopo di garantire comunque la realizzazione delle singole attività;

	Ricordato che l’art. 2 del Regolamento Comunale per la concessione dei contributi contempla la possibilità di sostenere le attività culturali e le manifestazioni oltre che con l’assegnazione di contributi economici, anche con ulteriori diverse forma di agevolazioni;

	Rilevato che queste forme di intervento, quali ad esempio la concessione di spazi, beni mobili e prestazione di servizi, rappresentano un importante supporto alle iniziative culturali di terzi in un momento in cui le risorse economiche da destinare a tali attività risultano sempre più esigue e, fra l’altro, risultano anche molto apprezzate dai beneficiari in quanto concretizzano una collaborazione fattiva e partecipata del Comune alla realizzazione delle predette iniziative;

	Precisato quindi che l’inserimento nel cartellone di “Udinestate 2017” può prevedere una serie di agevolazioni in conformità ai Regolamenti Comunali, più precisamente:

la riduzione del 50% delle tasse di affissione sul materiale promozionale relativo agli eventi programmati e stampati dai singoli organizzatori, secondo quanto previsto dall’art. 31 del Regolamento per l’applicazione dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni,

il supporto promozionale mediante l’Ufficio Stampa e il Centro Stampa del Comune di Udine, nei limiti e con le modalità che verranno di volta in volta concordate con i predetti Uffici,

la concessione gratuita di sale e spazi di proprietà comunale richieste dai singoli organizzatori, prevedendo anche l’esenzione da eventuali polizze assicurative e cauzioni, fatta eccezione per la gestione dei giardini storici che dovrà soggiacere a quanto previsto nella delibera di Giunta n. 156 dell’11 aprile 2016,

la messa a disposizione di un addetto alle emergenze – servizio AGE – per il Giardino di Palazzo Morpurgo, mentre il secondo addetto sarà a carico dell’organizzatore e, nel caso di utilizzo di sala Ajace, la messa a disposizione di due addetti alle emergenze, mentre due restano a carico degli organizzatori,

la concessione gratuita di sedie e transenne, nei modi e nei termini da concordarsi con gli Uffici competenti e fatto salvo il trasporto del suddetto materiale che dovrà essere di volta in volta concordato;

ogni altra forma di agevolazione prevista dai regolamenti Comunali con modalità che saranno definite volta per volta;

Rilevato inoltre  che l’art. 27,  comma 3,  del  vigente  Regolamento  per  l’applicazione del 

canone OSAP consente alla Giunta di accordare riduzioni del canone stesso per occupazioni ritenute di particolare interesse pubblico e che tale interesse sussiste nel caso della rassegna “Udinestate” in quanto la manifestazione è da ritenersi di grande richiamo per la cittadinanza e di forte impatto partecipativo;

	Ritenuto quindi per tutte le iniziative inserite nel programma estivo di accordare le seguenti esenzioni del canone OSAP per l’occupazione di suolo pubblico:

90% per iniziative a ingresso libero,

70% per iniziative ove sia previsto un biglietto d’ingresso,

50% per attività di carattere commerciale;

Precisato  ancora  che  per  i  concerti  che  si  terranno  sul  piazzale  del  Castello si renderà 

necessario:

riservare uno spazio in piazza I° Maggio per la sosta dei TIR contenenti il materiale scenotecnico necessario alla realizzazione degli spettacoli, nonché del montaggio e smontaggio palco,

riservare, sempre in piazza I° Maggio, uno spazio attiguo a quello dei TIR ad uso carico e scarico materiale che dovrà essere trasbordato dai TIR stessi a mezzi di dimensioni ridotte  atti ad accedere al piazzale del Castello,

delimitare, per ragioni di sicurezza, la zona in questione, con posa in opera di idonea segnaletica;

Rilevato  che il  modello  organizzativo  della  rassegna  estiva prevede  che  i singoli organizzatori degli eventi inseriti in “Udinestate”, si facciano carico degli atti e oneri relativi alle autorizzazioni amministrative previste dalla normativa vigente;

	Visto il  D.Lgs. 267/2000,

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1, del D.Lgs. 267/2000, dal Dirigente del Servizio Integrato Musei e Biblioteche, dott. Romano Vecchiet e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,


DELIBERA


di approvare il programma di massima della rassegna “Udinestate 2017”;

di accordare, per i motivi indicati in premessa, alle iniziative inserite nel programma di Udinestate 2017, le seguenti agevolazioni:

la riduzione del 50% delle tasse di affissione sul materiale promozionale relativo agli eventi programmati e stampati dai singoli organizzatori, secondo quanto previsto dall’art. 31 del Regolamento per l’applicazione dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sule pubbliche affissioni,

il supporto promozionale mediante l’Ufficio Stampa e il Centro Stampa del Comune di Udine, nei limiti e con le modalità che verranno di volta in volta concordate con i predetti Uffici,

la concessione gratuita di sale e spazi di proprietà comunale richieste dai singoli organizzatori, prevedendo anche l’esenzione da eventuali polizze assicurative e cauzioni, fatta eccezione per la gestione dei giardini storici che dovrà soggiacere a quanto previsto nella delibera di Giunta n. 156 dell’11 aprile 2016,

la messa a disposizione di un addetto alle emergenze – servizio AGE – per il Giardino di Palazzo Morpurgo, mentre il secondo addetto sarà a carico dell’organizzatore e, nel caso di utilizzo di sala Ajace, la messa a disposizione di due addetti alle emergenze, mentre due restano a carico degli organizzatori,

la concessione gratuita di sedie e transenne, nei modi e nei termini da concordarsi con gli Uffici competenti e fatto salvo il trasporto del suddetto materiale che dovrà essere di volta in volta concordato;

ogni altra forma di agevolazione prevista dai regolamenti Comunali con modalità che saranno definite volta per volta;

di accordare altresì alle iniziative inserite nel programma di Udinestate 2017, le seguenti esenzioni del canone OSAP per l’occupazione di suolo pubblico:

90% per iniziative a ingresso libero,

70% per iniziative ove sia previsto un biglietto d’ingresso,

50% per attività di carattere commerciale;

di precisare che per i concerti che si terranno sul piazzale del Castello si renderà necessario:

riservare uno spazio in piazza I° Maggio per la sosta dei TIR contenenti il materiale scenotecnico necessario alla realizzazione degli spettacoli, nonché del montaggio e smontaggio palco,

riservare, sempre in piazza I° Maggio, uno spazio attiguo a quello dei TIR ad uso carico e scarico materiale che dovrà essere trasbordato dai TIR stessi a mezzi di dimensioni ridotte  atti ad accedere al piazzale del castello,

delimitare, per ragioni di sicurezza, la zona in questione, con posa in opera di idonea segnaletica;

di precisare che i mancati introiti derivanti dalle agevolazioni sopra indicate saranno contabilizzati con singole determinazioni dirigenziali di concessione dei predetti benefici.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.