Udine Atto

Approvazione della manifestazione "DI PUNTO IN BIANCO" 1 settembre 2017 (N. 2017/00276)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00276 del 18 luglio 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
10.7.2017
  • 18.7.2017
  • approvato


Firmatari

Testo

LA GIUNTA COMUNALE


Premesso che in data 10 luglio 2017  P.G. Entrata  N. 0069927, è pervenuta all’Amministrazione Comunale da parte di Emporio ADV srl  P.IVA 02119170302 con sede legale a Tavagnacco via Buonarroti 41, la proposta di realizzare, dopo il successo riscontrato nelle passate edizioni, la sesta edizione dell’evento “Di Punto in Bianco” previsto per la sera di venerdì 1 settembre 2017  (in caso di maltempo l’evento slitta a sabato  2 settembre);

Atteso che l’evento si caratterizza come flash mob sulla base di un format  molto diffuso nelle grandi capitali europee che ormai è diventato appuntamento consolidato in città al quale chiunque può partecipare gratuitamente, previa iscrizione,  per cenare fra amici all'aria aperta in pieno centro cittadino, in una location insolita tenuta segreta fino all'ultimo, svelata a poche ore dall'inizio la cui regola principale è che tutto (vestiti, tavoli, sedie etc..) deve essere rigorosamente bianco, pena l’esclusione dall’evento; 

Precisato che la location del centro udinese dove si svolgerà la cena auto-gestita è, come da tradizione, top secret e sarà svelata solamente il giorno dell'evento, tramite mail e sms ma creerà alcuni piccoli disagi tra cui la deviazione delle linee del trasporto urbano e la probabile sospensione di alcuni stalli; 

Sentita in via preventiva la Questura di Udine, che ha espresso, per quanto di competenza, un parere positivo sullo svolgimento dell’evento nella location individuata;

Evidenziato che Emporio ADV srl ha chiesto il patrocinio e la collaborazione del Comune di Udine mediante:

l’utilizzo gratuito del suolo pubblico con l’abbattimento dei costi per occupazione del suolo pubblico;

la sospensione del traffico veicolare e degli stalli a pagamento (e relativa deviazione linee autobus) se necessario;

la promozione dell'evento sui canali del comune di Udine e sui display cittadini;

la disponibilità transenne in numero sufficiente per delimitare l’area in prossimità dei cosiddetti “Check Point”, per poter regolare il flusso di gente all’arrivo, con movimentazione a carico dell’organizzatore;

il sostegno a copertura dei costi legati all'allacciamento e al consumo di energia elettrica della serata;

l’autorizzazione in deroga al superamento dei limiti massimi di esposizione al rumore (per manifestazioni in luogo pubblico) e autorizzazione deroga al rumore musica fino le ore 1.00 del 2 settembre o in caso di maltempo il 3 settembre;

l’abbattimento totale spese di pulizia tramite NET;

l’eventuale supporto in termini di dispositivi di sicurezza -  in base alle richieste della Questura e alle esigenze della location;

Riscontrato che l’iniziativa vuole essere un momento di aggregazione e di intrattenimento in forma gratuita per la cittadinanza e nel contempo costituisce una forma di valorizzazione degli spazi urbani nonché un volano per l'immagine e l'appeal turistico della città di Udine;

Visto l’art. 1 c. 3 del vigente Regolamento per la concessione del patrocinio Comunale, approvato con deliberazione consiliare n. 3 d’ord. del 26 gennaio 2009 che prevede la possibilità di concedere il patrocinio alle iniziative che promuovono l’immagine e il prestigio della città;

Richiamati inoltre:

l’art 2 lett. c) ed e) del vigente Regolamento comunale per la concessione dei contributi che consente all’Amministrazione comunale di sostenere le attività e le iniziative che ritiene rilevanti attraverso la predisposizione di spazi, aree e strutture idonee attrezzate, la concessione temporanea di sedi e impianti o la concessione di proprietà, di attrezzature materiali, o beni mobili;

l’art. 27 del vigente Regolamento per l’applicazione del Canone OSAP che prevede la possibilità di accordare riduzioni o esenzioni a particolari richieste di occupazioni temporanea qualora si ravvisi un particolare interesse pubblico dell’iniziativa;

Visto il D. Lgs. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni ed il vigente Statuto Comunale;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell’art. 49, c.1 del D.Lgs. 267/2000, dal Direttore del Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell’Ambiente, ing. Marco Disnan e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina del Giudice e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,
D E L I B E R A

di approvare la realizzazione dell’evento “Di Punto in Bianco…” da svolgersi venerdì 1 settembre 2017 (in caso di maltempo l’evento slitta a sabato 2 settembre), come descritto in premessa, organizzato da Emporio ADV srl - P.IVA 02119170302 con sede legale a Tavagnacco via Buonarroti 41;

di concedere il patrocinio del Comune all’iniziativa trattandosi di un’iniziativa che non ha scopo di lucro e vista la rilevanza di cui ne promuove l’immagine (art 1 c. 2 del vigente Regolamento Comunale per la concessione del patrocinio);

di riconoscere all’iniziativa il “particolare interesse pubblico” concedendo la collaborazione del Comune mediante:

l’esenzione, ai sensi dell’art. 27, comma 3 del vigente Regolamento COSAP, dal pagamento del Canone OSAP dell’area destinata all’evento mentre gli spazi destinati ad attività promozionali e/o commerciali di aziende private saranno assoggettati al pagamento del 50% della stessa;

la promozione dell’evento mediante i display stradali della città;

l’utilizzo di transenne di proprietà comunale ai sensi dell’art. 2 lett. c) e e) del vigente regolamento per la concessione dei contributi, con eventuale movimentazione a carico dell’Organizzatore;

il sostegno economico del Comune mediante il pagamento, a carico dell’Amministrazione, del servizio di raccolta rifiuti al termine della manifestazione;

di precisare che:

l’utilizzo del suolo pubblico è subordinato al rilascio dell’autorizzazione ad occupare suolo pubblico, al pagamento del canone relativo - con le modalità sopra descritte - e alla costituzione di apposita cauzione se richiesta;

lo svolgimento dell’attività dovrà essere conforme alle prescrizioni generali o particolari di legge o regolamento, ivi comprese le norme di sicurezza e prevenzione incendi, se applicabili a seguito delle modalità con cui viene regolata la manifestazione e in funzione delle attrezzature utilizzate, rispettando le prescrizioni eventualmente impartite dagli organi preposti e dal Comando di Polizia Locale;

eventuali ulteriori costi per lo svolgimento dell’iniziativa restano a carico dell’Organizzatore; 

di dare atto che il minor introito quantificato in via presunta in € 850,00 non incide sugli equilibri di bilancio e che la spesa presunta per la pulizia a favore di NET ammonta in presunti € 1.000,00;

di dare atto che verrà chiesta la deroga fino alle 01.00 del giorno successivo ai limiti del rumore stante l’eccezionalità e la peculiarità dell’evento che, tra l’altro, cambia ogni anno location;

di demandare ai diversi Uffici competenti il rilascio dei vari atti autorizzativi nonché quelli necessari allo svolgimento dell’evento quali l’eventuale sospensione del traffico veicolare e degli stalli a pagamento, l’eventuale deviazione della linea dell’autobus (etc.);

di fissare in € 5.000,00 la fideiussione da versare per eventuali danni che venissero a verificarsi.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.