Udine Atto

Civici Musei. Concessione gratuita della Chiesa di San Francesco all'Aspiag Service per mostra sulle abitudini alimentari. (N. 2017/00185)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00185 del 16 maggio 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
9.5.2017
  • 16.5.2017
  • approvato


Firmatari

Testo

LA GIUNTA MUNICIPALE

Vista la richiesta della Aspiag Service s.r.l. con sede in via Galileo Galilei 29, 35035 Città Mestrino (Padova) – P.Iva 00882800212 – di organizzare dal 15 al 31 maggio 2017 nella ex Chiesa di S. Francesco  una mostra sull’educazione alimentare che annualmente viene ospitata in una città italiana in location di rilievo; 

Attesa l’importanza dell’evento, che nell’edizione del 2016 svoltasi a Padova ha visto oltre 3.500 presenze, il cui obiettivo è la promozione delle attività che riguardano la responsabilità sociale dell’azienda, impegnata a restituire valore al territorio e alle comunità che ne fanno parte attraverso la  lotta allo spreco e al recupero della merce invenduta; 


Visto altresì che la manifestazione riveste un carattere socio culturale in quanto si rivolge ai cittadini in generale e alle scuole in particolare attraverso il progetto didattico “Le buone abitudini” nell’ottica di un’educazione alla giusta alimentazione e al cibo genuino;	

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1, del D.Lgs. 267/2000, dal Dirigente del Servizio Integrato Musei e Biblioteche, dott. Romano Vecchiet e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,

Ritenuto opportuno, a differenza di quanto originariamente proposto, di concedere alla manifestazione il solo patrocinio del Comune di Udine,

D E L I B E R A

di concedere alla Aspiag Service s.r.l. con sede in via G. Galilei, 29 – 35035 Città Mestrino (Padova) – P.Iva 00882800212 – il patrocinio per la mostra sull’educazione alimentare di cui in premessa. 

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.