Udine Atto

Programma stralcio immigrazione 2017 - Azione C "MACRO Progetti locali per richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale" - Approvazione schema Protocollo d'Intesa con la Regione FVG. (N. 2017/00288)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00288 del 25 luglio 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
19.7.2017
  • 25.7.2017
  • approvato


Firmatari

  • Antonella Nonino
    Assessore ai Diritti e all'Inclusione Sociale
    Monitorato da 10 cittadini

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che:

con il “Programma stralcio immigrazione 2017”- Azione C “MACRO Progetti Locali per richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale”, l’Amministrazione Regionale intende supportare i Comuni di Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine nella gestione dell’accoglienza delle persone richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale presenti nelle strutture dei loro territori (CAS e Centri di prima accoglienza);

l’Amministrazione Regionale, per la realizzazione dell’Azione C “MACRO Progetti Locali per richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale” ha riservato, a favore dei Comuni aderenti, la somma complessiva di € 400.000,00 a valere sul Fondo per gli interventi previsti dal programma per le politiche di immigrazione;

la Regione F.V.G. , con propria nota del 03 luglio 2017 ha invitato il Comune di Udine a trasmettere la propria manifestazione d’interesse per l’adesione al percorso previsto per la concessione del contributo a sostegno di attività volte a perseguire le seguenti finalità:

favorire l’impiego utile del tempo da parte degli ospiti delle strutture temporanee con azioni che prevedono la partecipazione ad attività sociali, in raccordo con gli enti e le associazioni del territorio, partecipazione alla gestione dei centri CAS, interventi per favorire con la collaborazione del Terzo settore, il dialogo interculturale e l’incontro con la cittadinanza residente;

favorire l’acquisizione di strumenti professionalizzanti e formativi, con azioni che prevedono corsi di “imparare facendo”, formazione di base, corsi di lingua italiana ed educazione civica (qualora non realizzabili con altri contributi);

favorire l’accesso ai servizi del territorio, creando sinergie tra enti pubblici e privato sociale anche al fine di sostenere l’adozione di procedure amministrative uniformi;

Vista al riguardo la deliberazione n. 259 d’ord. del 05 luglio 2017, con la quale la Giunta Comunale ha accolto l’invito della Regione F.V.G. manifestando il proprio interesse all’adesione al percorso per la concessione di un contributo volto a supportare la gestione delle accoglienze di richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale, accolti nelle strutture temporanee; 

Dato atto che la Regione F.V.G. ha provveduto all’invio al Comune di Udine della bozza del Protocollo d’Intesa per l’attuazione dell’Azione C ““MACRO Progetti Locali per richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale”, che verrà sottoscritto il 31 luglio 2017;

Ritenuto, pertanto, opportuno procedere all’approvazione dello schema del Protocollo d’Intesa” di cui sopra che farà parte integrante e contestuale del presente atto;	
Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000, dal Direttore del Dipartimento Servizi alla Persona e alla Comunità, dott. Filippo Toscano, e dal Responsabile dell’Unità Organizzativa Gestione Bilancio, dott. Mauro Ballarin, in sostituzione del Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice, temporaneamente assente e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente;
D E L I B E R A

di approvare, quale parte integrante e contestuale del presente atto, lo schema di Protocollo d’Intesa predisposto dalla Regione F.V.G. per l’attuazione dell’Azione C “MACRO Progetti Locali per richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale” che verrà sottoscritto in data 31 luglio 2017 tra la Regione F.V.G. e il Comune di Udine, rappresentato dall’Assessore ai Diritti e all’Inclusione Sociale, dott.ssa Antonella Nonino;
di demandare al Dirigente ad interim del Servizio Servizi Sociali l’adozione degli atti necessari alla presentazione delle richieste di contributo alla Regione F.V.G. e all’individuazione del soggetto del Terzo Settore di cui avvalersi per la realizzazione delle attività progettuali finanziate.
L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.