Udine Atto

FRIULI DOC 2017 - Approvazione del programma e della planimetria della manifestazione. (N. 2017/00318)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00318 del 22 agosto 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
16.8.2017
  • 22.8.2017
  • approvato


Firmatari

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che:

con propria deliberazione n. 367 del 27.09.2016 venivano approvate le date della prossima edizione di “FRIULI DOC: vini, vivande, vicende, vedute”, dal 7 al 10 settembre 2017;

con deliberazione n. 277 del 18.07.2017 veniva approvato il Regolamento di partecipazione alla manifestazione;

Rilevato che:

ERSA - Agenzia Regionale per lo sviluppo rurale intende occupare via Mercatovecchio per attività volte alla promozione e alla valorizzazione delle eccellenze del comparto agricolo del Friuli Venezia Giulia col Marchio AQUA, attraverso l’allestimento di una birroteca, un’area degustazione e diverse attività dimostrative e di intrattenimento, rivolte in particolare a bambini e famiglie, nonché partecipare all’interno di piazza Matteotti con uno spazio per la promozione dei vini d’eccellenza tramite l’Associazione Sommelier e il Consorzio di Tutela del Formaggio Montasio all’interno della strutture collocata dal Comune;

CONFARTIGIANATO UDINE F.V.G. ha manifestato la propria intenzione a partecipare alla manifestazione quale vetrina del comparto artigianale delle imprese della regione, chiedendo la disponibilità di via Vittorio Veneto;

Accertato che la manifestazione, rivestendo il carattere di “vetrina” del comparto agroalimentare friulano, si qualifica per la sua non riconducibilità al concetto di “fiera”, quale definito dalla disciplina regionale del commercio su area pubblica, alla quale conseguentemente sfugge;

Riscontrato che il crescente consenso delle scorse edizioni favorisce la diffusione della cultura agro-alimentare locale, con un non secondario ritorno economico anche per gli operatori cittadini;

Considerato altresì che l’iniziativa è chiaramente riconducibile alle linee fondamentali di governo individuate per il rilancio della città di Udine, attraverso l’organizzazione di grandi eventi e la promozione delle attività artigianali e commerciali, inserendosi, a tutto diritto, nell’elenco delle manifestazioni turisticamente rilevanti riconosciute dalla Regione;

Accertato inoltre che la realizzazione dell’iniziativa comporta alcune modifiche al traffico alla viabilità cittadina con la chiusura dell’intera area della manifestazione per consentire l’allestimento e il disallestimento delle strutture e con la conseguente deviazione delle linee degli autobus che transitano sulla direttrice via Mercatovecchio - via Aquileia;

Rilevato che è stato predisposto dall’Ufficio Turismo, in accordo con la Polizia Locale, un cronoprogramma con i diversi tempi di montaggio/ smontaggio dettagliato per singola via/piazza nel rispetto delle tempistiche necessarie alle ditte allestitrici al fine di garantire lo svolgimento in sicurezza di tutte le fasi di lavoro e al tempo stesso limitare al minimo i disagi conseguenti;

Atteso che sarà necessario disporre l’interdizione al traffico veicolare (con istituzione del divieto di transito e sosta) nonché l’interdizione degli stalli di sosta e le deviazioni delle linee degli autobus, mediante appositi provvedimenti predisposti dal Comando di Polizia Locale in funzione del cronoprogramma succitato;

Atteso che inoltre è necessario per consentire il regolare svolgimento dell’evento e non creare intralci nei flussi pedonali o delle vie di soccorso disporre:

la sospensione in piazza XX settembre di ogni mercato (anche quello dell’antiquariato) da domenica 3 settembre a martedì 12 settembre compreso per consentire il montaggio e lo smontaggio delle strutture necessarie alla realizzazione della manifestazione;

la sospensione di una parte dei parcheggi a pagamento nell’area di piazza I° maggio antistante al Punto di TURISMO FVG per ricavare un’area di parcheggio da riservare ad artisti e altre categorie di operatori (fotografi, video, etc..) nei quattro giorni della manifestazione;

la sospensione della stazione di bike-sharing in piazzetta Bertrando (con conseguente sgombero delle bici) in funzione dei tempi di montaggio delle strutture (presumibilmente da sabato 2 settembre a martedì 12 settembre compresi);

Rilevato inoltre che sono pervenute diverse richieste da parte di Enti, istituzioni Associazioni che propongono mostre, incontri, presentazioni e attività varie in linea con lo spirito dell’evento che si svolgono in alcuni spazi del Comune (Sala e Antisala Ajace, Loggia del Lionello, Corte e Palazzo Morpurgo, Chiesa di San Francesco…) da inserire nel calendario della manifestazione;

Rilevato che con nota  del  1 agosto 2017 PG/U 0077536  è stato comunicato alla locale Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici del Friuli Venezia Giulia la dislocazione delle strutture e le modalità di montaggio utilizzate atte a salvaguardare le are utilizzate ed è stata chiesta formale autorizzazione;

Precisato ancora che l’inserimento nel programma della manifestazione prevede una serie di agevolazioni in conformità ai Regolamenti Comunali, e più precisamente:

la riduzione del 50% delle tasse di affissione sul materiale promozionale relativo agli eventi programmati e stampati dai singoli organizzatori, secondo quanto previsto dall’art. 31 del Regolamento per l’applicazione dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni;

la concessione gratuita delle sedi di proprietà comunale richieste dai singoli organizzatori, prevedendo anche l’esenzione da eventuali polizze assicurative e cauzioni;

ogni altra forma di agevolazione prevista dai Regolamenti Comunali con modalità che saranno definite volta per volta;

Richiamato l’art. 5 del vigente Regolamento per la concessione del patrocinio Comunale, approvato con deliberazione consiliare n. 3 d’ord. del 26 gennaio 2009, che prevede la possibilità di concedere il patrocinio del Comune di Udine alle iniziative che hanno una rilevanza per la città;

Rilevato che i singoli organizzatori degli eventi inseriti nel programma, salvo ove diversamente concordato, si facciano carico degli atti e oneri relativi alle autorizzazioni amministrative previste dalla normativa vigente;

Visto il D. Lgs. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni ed il vigente Statuto Comunale;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1, del D.Lgs. 267/2000, dal Dirigente del Servizio Infrastrutture 2, arch. Lorenzo Agostini, in sostituzione del Direttore del Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell’Ambiente, ing. Marco Disnan, temporaneamente assente, a fronte di regolare delega di quest'ultimo e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice, e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,

D E L I B E R A

di approvare l’allegato programma e planimetria della manifestazione “FRIULI DOC ed 2017”, quale parte integrante e contestuale del presente provvedimento ancorchè non materialmente allegati, conforme alle Linee di indirizzo dell’Amministrazione, dando atto che gli uffici potranno apportare le modifiche necessarie per motivi di sicurezza o di ottimizzazione della manifestazione;

di approvare l’installazione in piazza Matteotti di una struttura modulare tale da ospitare alcune attività aventi carattere istituzionale e culturale (ad es. showcooking) volte alla valorizzazione e promozione dei prodotti regionali e di eccellenza;

di precisare che:

la manifestazione riveste il carattere di vetrina del comparto agroalimentare della Regione, promuovendone la conoscenza ed il gradimento, e si qualifica per la sua non riconducibilità al concetto di “fiera”, quale definito dalla disciplina regionale del commercio su area pubblica, che, pertanto, non trova applicazione;

che l’iniziativa è riconducibile alle linee fondamentali di governo individuate per il rilancio della città di Udine attraverso l’organizzazione di grandi eventi e la promozione delle attività artigianali e commerciali, ribadite nel vigente statuto;

che all’U.Org. Turismo sono riservati i compiti di organizzazione della manifestazione, di coordinamento generale delle iniziative finanziate dagli Enti e Associazioni partecipanti;

di esprimere il proprio parere favorevole, stante l’eccezionalità dell’evento e limitatamente alla sola occasione di FRIULI DOC 2017, a concedere, sulla base delle competenze attribuite al Comune dall’art. 6 c. 1 lett. h) della L. 447/1995 e dall’art. 20 c. 6 della L. R. 16/2007, apposita deroga al rumore quale deroga generalizzata al limite massimo ordinario per la manifestazione riferita a tutte le attività di intrattenimento, pubblici esercizi, ecc. situate nell’area della manifestazione e comprese nel programma;

di disporre:

la deviazione delle linee 1 e 3 degli autobus che transitano sulla direttrice Via Mercatovecchio - Via Aquileia per il tempo strettamente necessario per il montaggio – evento e smontaggio strutture (senza oneri a carico dell’Amministrazione in quanto incluse nell’accordo con Saf);

la sospensione in piazza XX settembre di ogni mercato (anche quello dell’antiquariato) da domenica 3 a martedì 12 settembre compreso per consentire il montaggio e lo smontaggio delle strutture necessarie alla realizzazione della manifestazione;

la sospensione di una parte dei parcheggi a pagamento nell’area di piazza I° maggio antistante al Punto di PROMOTURISMO FVG e in Largo Ospedale Vecchio per ricavare un’area di parcheggio da riservare ad artisti e altre categorie di operatori (fotografi, video, etc..) dal 7 al 10 settembre compresi;

la sospensione della stazione di bike-sharing in piazzetta Bertrando (con conseguente sgombero delle bici)  in funzione dei tempi di montaggio delle strutture;

di disciplinare, in accordo con il Comando di Polizia Locale, le occupazioni di suolo pubblico durante le fasi di montaggio e smontaggio prevedendo alcune limitazioni alla circolazione stradale, all’utilizzo degli stalli a raso e ai percorsi delle linee degli autobus nell’area interessata dalla manifestazione, le cui modalità e termini specifici verranno definiti in apposita ordinanza dirigenziale dell’organo preposto;

di garantire un’area di rispetto della manifestazione non concedendo occupazioni temporanee per attività di vendita/ somministrazione nei giorni della manifestazione (da giovedì 7 a domenica 10 settembre) né autorizzazioni ad attività di volantinaggio (che non sia correlata alla manifestazione) nella fascia compresa tra il perimetro dell’area della manifestazione e la circonvallazione compresa lungo: viale Duodo, piazzale Cella, viale Europa Unita, viale XXII Marzo, Viale Trieste, Via F. Renati, Via A. Caccia, Via San Daniele, Via Bassi, viale Ledra, piazzale XXVI Luglio;

di accordare, per i motivi di cui in premessa, alle iniziative inserite nel programma di “FRIULI DOC 2017” le seguenti agevolazioni:

la riduzione del 50% delle tasse di affissione sul materiale promozionale relativo agli eventi programmati e stampati dai singoli organizzatori, secondo quanto previsto dall’art. 31 del Regolamento per l’applicazione dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni;

la concessione gratuita delle sedi di proprietà comunale richieste dai singoli organizzatori, prevedendo anche l’esenzione da eventuali polizze assicurative e cauzioni;

la concessione del patrocinio del Comune di Udine delle iniziative inserite nel programma organizzate da soggetti terzi trattandosi di manifestazione di “particolare interesse pubblico”;

di precisare che le strutture espositive collocate da soggetti terzi dovranno collocarsi rispettando la planimetria definitiva, redatta in conformità alle normative in materia di sicurezza, prevenzione incendi e igienico sanitarie e sulla base delle indicazioni fornite dagli Uffici competenti, depositata agli atti dell’Amministrazione;

di dare atto che è stata organizzata la pulizia e la vigilanza notturna delle aree interessate alla manifestazione nonché appositi piani di soccorso a cura degli Organi preposti;

di rimandare ad apposite ordinanze sindacali la disciplina relativa a:

viabilità e chiusura strade;

orari delle diverse attività previste e regole di sicurezza;

deroga ai limiti rumore.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.