Udine Atto

Denominazione di una nuova via, intitolazione di un padiglione del nuovo ospedale, variazione della denominazione del parco Ilaria Alpi ed apposizione di una targa. (N. 2017/00366)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00366 del 03 ottobre 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
27.9.2017
  • 3.10.2017
  • approvato


Firmatari

  • Antonella Nonino
    Assessore ai Diritti e all'Inclusione Sociale
    Monitorato da 10 cittadini

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che come emerge dalle segnalazioni dell’U. S. Toponomastica e numerazione civica, sul territorio comunale e precisamente nel tratto di strada ora parzialmente contrassegnato dai numeri civici 78, 80 e 82 di via Cormor basso è stata realizzata una nuova via che servirà le abitazioni di nuova costruzione facenti parte della lottizzazione Cormor Basso – Lotto 7B, ora priva di denominazione e che quindi è necessario provvedere alla sua denominazione;

Premesso che l’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine in data 15 settembre 2017 ha formulato la richiesta di intitolare all’ingegner Eugenio Mariutti il padiglione 15 del comprensorio ospedaliero Santa Maria della Misericordia di Udine;

Premesso inoltre che in data 3 agosto 2017 è giunta all’attenzione della Commissione Toponomastica la richiesta del Consigliere comunale Stefano Sasset di installare nel parco Ilaria Alpi una targa che ricordi il feroce assassinio del 20 marzo 1994 in cui hanno perso la vita la giornalista Ilaria Alpi e l’operatore Miran Hrovatin;

Rilevato che la Commissione Consultiva per la Toponomastica locale ha formulato le proposte di denominazione, come risulta dal verbale della seduta del 25 settembre 2017,  conservato agli atti dell’U.S. Toponomastica e numerazione civica;

Preso atto quindi delle proposte formulate dalla Commissione Toponomastica e ritenuto di accogliere tali indicazioni;

Visto il D.P.R. 30 maggio 1989, n. 223;

Visto il parere favorevole, espresso ai sensi dell'art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000, dalla Dirigente del Servizio Demografico e Decentramento dott.sa Paola Asquini, e conservato agli atti presso l’Ufficio proponente;

d e l i b e r a

di approvare la seguente denominazione:

il nuovo tratto di strada laterale di via Cormor basso, ora parzialmente contrassegnato dai numeri civici 78, 80 e 82, compreso nella lottizzazione Cormor basso – lotto 7B

            VIA�MARIO MICOSSI�Pittore (1926 – 2005)


Pittore ed incisore di fama internazionale, nato ad Artegna e deceduto a Gemona, produsse numerose opere oggi esposte in gallerie e musei di Vienna, New York, Berlino, Tokyo, Boston, Chicago e San Francisco. E’ considerato uno dei maggiori incisori italiani degli ultimi quarant’anni. Dopo aver studiato all’Accademia delle Belle Arti di Roma, si trasferì a New York dove rimase fino al 1955; qui ottenne larga fama grazie alla sua attività e alla collaborazione con disegni e litografie alla famosa rivista americana ‘’The New Yorker’’

di accogliere la richiesta dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine, esprimendo parere favorevole, per quanto di competenza, di intitolare all’ingegner Eugenio Mariutti il padiglione 15 del comprensorio ospedaliero Santa Maria della Misericordia di Udine proponendo la seguente dicitura


            PADIGLIONE � EUGENIO MARIUTTI�(1899 – 1980)�Progettista dell’Ospedale fondato nel 1924 


Ebbe una parte fondamentale nello sviluppo edilizio dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di cui iniziò ad occuparsi giovanissimo subito dopo la laurea. 

Seppe interpretare modernamente le esigenze logistiche di una sanità che si stata evolvendo, sviluppando concetti progettuali che ancora ai giorni nostri conservano in buona parte inalterata, la loro validità.

di modificare l’intitolazione del parco Ilaria Alpi, così denominato con delibera n° 105 d'ord. n°12400 prot. gen. del 3 febbraio 1998 in


            PARCO�ILARIA ALPI E MIRAN HROVATIN


di installare all’interno del suddetto parco una targa con la seguente dicitura


            Il Comune di Udine a�Ilaria Alpi - Roma 1961�e Miran Hrovatin - Trieste 1949�uccisi a Mogadiscio il 20.3.1994 mentre svolgevano il loro lavoro di �giornalisti alla ricerca della verità.