Udine Atto

Adozione programma biennale degli acquisti di beni e servizi 2018/2019 (N. 2017/00512)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00512 del 30 novembre 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
30.11.2017
  • 30.11.2017
  • approvato


Firmatari

  • Cinzia Del Torre
    Assessore al Bilancio e all'Efficacia organizzativa
    Monitorato da 6 cittadini

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

Richiamato l’art. 21 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Codice dei contratti pubblici), in base al quale “Le amministrazioni aggiudicatici adottano il programma biennale degli acquisti di beni e servizi …omissis… I programmi sono approvati nel rispetto dei documenti programmatori e in coerenza con il bilancio. …omissis…Il programma biennale di forniture e servizi e i relativi aggiornamenti annuali contengono gli acquisti di beni e di servizi di importo unitario stimato pari o superiore a 40.000 euro. Nell’ambito del programma, le amministrazioni aggiudicatici individuano i bisogni che possono essere soddisfatti con capitali privati…omissis…”;

Atteso che il Codice rimanda a decreti ministeriali attuativi sulla programmazione, allo stato ancora non approvati;

Ritenuto, comunque, di procedere all’individuazione di un referente per la redazione del programma biennale degli acquisti, in linea con la previsione testuale dell’emanando decreto ministeriale, e ritenuto di individuare tale figura nel dirigente del Servizio Amministrativo Appalti, già individuato quale referente per la redazione del programma triennale dei lavori pubblici e attuale referente unico dell’amministrazione per la BDAP;

Visto il programma biennale degli acquisti di beni e servizi 2018/2019 redatto dagli uffici, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

Ricordato che il programma biennale e relativi aggiornamenti, per forniture e servizi di importo superiore a un milione di euro, sono comunicati al Tavolo tecnico dei soggetti di cui all’art. 9, comma 2 del D.L. 24 aprile 2014, n. 66 convertito con modifiche dalla legge 23 giugno 2014, n. 89;

Rilevato, infine, che il programma biennale e gli aggiornamenti sono pubblicati:

sul profilo di committente dell’amministrazione;

sul sito informatico presso l’Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture presso l’Autorità Nazionale Anticorruzione;

sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;

Visti i pareri espressi dai responsabili di servizio ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267,

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell’art. 49, c.1 del D.Lgs. 267/2000, dalla Dirigente del Servizio Amministrativo Appalti, dott. Antonella Manto e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente, 
DELIBERA

di approvare il programma biennale degli acquisti di beni e servizi 2018/2019, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento e che si conserva agli atti del Servizio Amministrativo Appalti;

di demandare agli uffici competenti la comunicazione al Tavolo tecnico dei soggetti di cui all’art. 9, comma 2 del D.L. 24 aprile 2014, n. 66 convertito con modifiche dalla legge 23 giugno 2014, n. 89 di eventuali forniture e servizi d’importo superiore a 1 milione di euro;

di demandare agli uffici competenti la pubblicazione del programma biennale:

sul profilo di committente dell’amministrazione;

sul sito informatico presso l’Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture presso l’Autorità Nazionale Anticorruzione;

sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;

di individuare quale referente per la redazione del programma biennale degli acquisti la dott.ssa Antonella Manto, in qualità di Dirigente del Servizio Amministrativo Appalti, già individuata quale referente per la redazione del programma triennale dei lavori pubblici e attuale referente unico dell’amministrazione per la BDAP.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.