Udine Atto

U.O. Attività Culturali. Programmazione triennale incentivi economici per attività culturali. (N. 2017/00510)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00510 del 30 novembre 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
28.11.2017
  • 30.11.2017
  • approvato


Firmatari

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

PRESO ATTO che con deliberazione consiliare n. 44 d’ord. del 20 marzo 1998 è stato approvato il Regolamento Comunale che disciplina l’erogazione di contributi e altri benefici economici per attività o manifestazioni che non abbiano finalità di lucro mediante diverse forme di intervento quali concessione di contributi finanziari in misura predeterminata con riferimento ad attività di carattere continuativo (CAPO I – art. 9 e seguenti) o per specifiche iniziative (contributi “ad hoc” CAPO II – art. 13 e seguenti);

PRECISATO che l’art. 7 del suddetto regolamento individua i criteri di priorità per l’erogazione dei contributi e la concessione di beni e servizi;

CONSIDERATO che i criteri di priorità riferiti alla tipologia e finalità delle iniziative culturali come pure i criteri per la quantificazione dei contributi rappresentano un atto di discrezionalità politica in quanto funzionali all’attuazione delle politiche culturali dell’Amministrazione in conformità agli indirizzi programmatici dell’Amministrazione stessa;

ATTESO che nel panorama culturale cittadino esistono alcune attività che, per la presenza pluridecennale sul territorio, per la capacità di crescita dimostrata nel corso degli anni, per l’alto profilo della proposta culturale ovvero per la valenza internazionale del progetto, rappresentano le realtà culturali udinesi più prestigiose e precisamente:

Teatro Contatto - CSS Teatro stabile del FVG;

Accademia d’arte drammatica - Associazione Civica Accademia d’arte drammatica Nico Pepe;

Mediateca - Centro per le arti visive;

Far East Film Festival – Centro espressioni cinematografiche;

Vicino/Lontano – Premio Terzani – Associazione Vicino Lontano;

PRECISATO che:

il CSS, fondato nel 1978, dal 1984 è riconosciuto dal Ministero per i Beni e Attività Culturali e da gennaio 2000 è il Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia, una realtà culturale e occupazionale di particolare rilievo che riunisce, in un’impresa cooperativa, una ventina di soci lavoratori e dipendenti, cui si aggiungono ogni stagione oltre duecento persone coinvolte e scritturate nell'attività, fra attori, registi, scenografi, costumisti, collaboratori artistici e personale tecnico. Per il triennio 2015-2017 il CSS è stato annoverato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo come Centro di produzione teatrale. L’attività del CSS, sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Friuli Venezia Giulia, dalla Provincia di Udine e dal Comune di Udine, si sviluppa sul territorio regionale, nazionale e, per alcuni progetti, anche in ambito internazionale attraverso una diversificata attività di produzione, programmazione, formazione e ospitalità teatrale;

la Civica Accademia d’arte drammatica Nico Pepe, attiva dal 1988 a conclusione dell’esperienza della scuola di recitazione per il teatro in friulano, nel corso degli anni ha acquisito sempre maggior prestigio a livello nazionale e internazionale; attualmente la “Civica Accademia d'Arte Drammatica Nico Pepe” è organismo riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali quale “Centro di perfezionamento artistico” (D.M. 1° luglio 2014 art. 43 lett.c)). Sotto il profilo specifico della didattica l'Accademia è ormai una realtà conosciuta e apprezzata, grazie all'offerta di alto livello che propone agli allievi, a collaborazioni con prestigiosi insegnanti, interni e ospiti, italiani e stranieri; nel corso degli anni ha ampliato e consolidato il lavoro sulle lingue e i linguaggi del teatro, incrementando e favorendo così i rapporti con il territorio per la sua valorizzazione;
l’Associazione Centro per le Arti Visive – costituita nel 2003 dal Comune con il Centro Espressioni Cinematografiche e la Cineteca del Friuli – dal 2005 gestisce l’omonima struttura di via Asquini denominata Visionario. Oltre alle sale cinematografiche il Centro gestisce la Mediateca dedicata a Mario Quargnolo e raccoglie DVD, libri e riviste da tutto il mondo. Il patrimonio audiovisivo della Mediateca getta uno sguardo a 360° sulla storia del cinema mondiale, senza distinzione tra alto e basso, tra cinema d’autore e cinema di genere, con un’attenzione particolare alla qualità delle edizioni, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista della ricchezza di materiali extra. Dispone di diversi servizi per il pubblico, organizza attività espositive e progetti per le scuole;

il Centro espressioni cinematografiche organizza – nel 2018 saranno vent’anni – il Far East Film Festival, la più importante rassegna di cinema popolare asiatico d’Europa, considerato dalle riviste specializzate fra i più rilevanti festival cinematografici internazionali. Il Far East Film Festival ha chiuso con 60.000 presenze in nove giorni di programmazione da oltre 40 nazioni. Il FEFF nel corso degli anni si è sviluppato con vari eventi collaterali per arricchire il programma cinematografico e coinvolgere nel clima “asiatico” il tessuto cittadino; nato e cresciuto per la passione e l’intelligenza dei suoi promotori oggi il FEFF è un evento internazionale di valenza turistica che Udine è orgogliosa di ospitare;

 l’Associazione Vicino/Lontano è stata fondata a Udine nel 2004 e organizza eventi e iniziative culturali con l’intento di promuovere momenti di riflessione pubblica su questioni aperte e temi cruciali del nostro tempo. Collabora con numerosi enti, istituzioni, associazioni e riviste culturali e può vantare un prestigioso comitato scientifico. L’Associazione organizza il Premio letterario internazionale Tiziano Terzani, d’intesa e in collaborazione con la moglie del giornalista e scrittore fiorentino, Angela Staude Terzani.  Il Premio Terzani viene consegnato ogni anno a Udine nel corso del Festival vicino/lontano. Il Festival propone incontri, dibattiti, conversazioni, conferenze, lezioni, letture, mostre, spettacoli e proiezioni che occupano per quattro intense giornate il centro storico della città; studiosi, giornalisti, scrittori e artisti di prestigio internazionale si confrontano tra loro e con il pubblico per analizzare, da punti di vista diversi, i processi di trasformazione in corso nel mondo globalizzato, in campo economico, sociale e culturale;

RICORDATO inoltre che;

il CSS e l’Accademia Nico Pepe, con il Teatro Nuovo Giovanni da Udine, rappresentano gli elementi fondamentali del c.d. sistema teatrale udinese in quanto integrano i diversi aspetti peculiari dell’attività teatrale ovvero la produzione (CSS), la formazione (Accademia) e l’ospitalità (Giovanni daUdine);

Il Far East Film Festival e il Festival Vicino/Lontano costituiscono gli appuntamenti più importanti, sotto il profilo della visibilità e dei contenuti, della vita culturale cittadina;

la Mediateca presso il Centro per le Arti Visive, completa l’offerta di un centro culturale la cui “missione” è costituita proprio dalle arti visive nelle diverse declinazioni;

RAVVISATI nelle suddette attività e nei soggetti organizzatori i requisiti di cui all’art. 7 lett. a), b), d) ed e) del Regolamento dei contributi;

RICHIAMATA la deliberazione della Giunta n. 447 d’ord. del 16 luglio 2002 avente ad oggetto “Indirizzi relativi alla concessione di contributi economici per iniziative culturali. Individuazione dei sub -criteri di concessione”;

RILEVATO che le attività organizzate dai soggetti sopracitati, particolarmente complesse, necessitano di una programmazione di medio termine facendo affidamento su risorse certe per almeno un triennio;

RITENUTO pertanto di prevedere nell’ambito del bilancio previsionale 2018 - 2019 - 2020 la concessione di un contributo che viene indicato nella misura massima a favore dei seguenti soggetti valutato sulla base della spesa storica, ma la cui quantificazione definitiva sarà demandata al Dirigente competente e precisamente:

CSS Teatro stabile del FVG € 80.000,00;

Associazione Civica Accademia d’arte drammatica Nico Pepe € 130.000,00;

Centro per le arti visive  € 15.000,00;

Centro espressioni cinematografiche € 100.000,00 (per il 2018 trattandosi del ventennale del Festival), € 80.000,00 per gli anni successivi;

Associazione Vicino Lontano € 30.000,00;

VISTO il D. lgs. n. 267/2000;

VISTI i pareri favorevoli espressi ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D. lgs. n. 267/2000, del Dirigente del Servizio Integrato Musei e Biblioteche, dott. Romano Vecchiet e dal Dirigente del Servizio Finanziario dott.ssa Marina Del Giudice e conservati agli atti dell'ufficio,

D E L I B E R A

di individuare le attività che, per la valenza culturale e il profondo radicamento nel territorio, rientrano nell’ambito dell’attività programmatoria del Comune di Udine e sono da considerarsi di rilevanza strategica in quanto concorrono al raggiungimento degli obiettivi di politica culturale dell’Amministrazione e precisamente:

Teatro Contatto - CSS Teatro stabile del FVG; 

Accademia d’arte drammatica - Associazione Civica Accademia d’arte drammatica Nico Pepe; 

Centro per le arti visive - Mediateca; 

Far East Film Festival - Centro espressioni cinematografiche; 

Vicino/Lontano - Premio Terzani - Associazione Vicino Lontano;

di inserire nel bilancio di previsione 2018 - 2019 - 2020 la concessione di un contributo che viene indicato nella misura massima a favore dei soggetti di cui sopra valutato sulla base della spesa storica, ma la cui quantificazione definitiva sarà demandata al Dirigente competente e precisamente:

Teatro Contatto - CSS Teatro stabile del FVG € 80.000,00;

Accademia d’arte drammatica - Associazione Civica Accademia d’arte drammatica Nico Pepe € 130.000,00; 

Mediateca - Centro per le arti visive € 15.000,00

Far East Film Festival - Centro espressioni cinematografiche € 100.000,00 (per il 2018 trattandosi del ventennale), € 80.000,00 per gli anni successivi;

Vicino/Lontano – Premio Terzani – Associazione Vicino Lontano € 30.000,00

di dare atto che la spesa complessiva di € 355.000,00 trova capienza nei rispettivi capitoli di spesa del bilancio di previsione 2018 - 2019 - 2020;

 di considerare il presente provvedimento parte integrante dei documenti di programmazione allegati al bilancio di previsione 2018 - 2019 - 2020.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.