Udine Atto

Progetto "Città Sane". Promozione dell’inclusione sociale attraverso il Progetto “Avvio all’Arte non mente” e concessione contributo all’associazione "Duemilauno Agenzia Sociale soc.coop. onlus" di Muggia (TS) (N. 2017/00461)

Delibera della Giunta comunale N° 2017/00461 del 22 novembre 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
20.11.2017
  • 22.11.2017
  • approvato


Firmatari

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che il Comune di Udine, nell’ambito del Progetto OMS “Città Sane, è impegnato nella realizzazione di progetti e iniziative volte a stimolare nella cittadinanza l’acquisizione di sani stili di vita e le buone pratiche di salute, in particolare la promozione dell’inclusione sociale come contrasto al disagio mentale attraverso progetti destinati a fasce di popolazione a rischio di isolamento;

Ravvisata la necessità di 

promuovere progetti di promozione dell’inclusione sociale, offrendo ad alcuni gruppi di popolazione maggiormente vulnerabili (utenti del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASUIUD, ragazzi in situazioni di isolamento o disagio sociale, richiedenti asilo , persone a rischio di depressione, ecc.) opportunità di socializzazione, condivisione di esperienze e inserimento sociale e lavorativo, e favorendone così il benessere psico-fisico;

contrastare lo stigma e sensibilizzare la comunità con riferimento al disagio mentale e all'importanza di una società inclusiva;

favorire l’apprendimento permanente (Lifelong Learning) lungo tutto l’arco della vita dell’individuo, come evidenziato dagli obiettivi 2020 dell’UE;

sviluppare un approccio interistituzionale, multisettoriale e partecipato tra tutti i soggetti coinvolti nel processo di promozione della salute, attraverso azioni e strategie integrate e durature nel tempo;

Considerate le numerose attività già realizzate dal Comune di Udine per la promozione dell’inclusione sociale, la riduzione delle diseguaglianze di salute e il contrasto a situazioni di solitudine, isolamento e disagio sociale, in particolare:

il Progetto “CamminaMenti.... Le menti in cammino”, realizzato in collaborazione con la Codess soc.coop. onlus di Udine;

il Progetto “Gruppi di Cammino”, realizzato in collaborazione con la UISP Unione Italiana Sport per Tutti;

il Progetto "Pedibus", realizzato nelle scuole primarie cittadine in collaborazione con gli istituti comprensivi di Udine;

i Progetti "Mindfulness... La mente del corpo" e “Mindfulness vs Stress”, realizzati in collaborazione con il Liceo Ginnasio “Jacopo Stellini” di Udine;

il Progetto "Informatica@Udine (Informatica per il Territorio)" realizzato in collaborazione con l’ISIS “Arturo Malignani” di Udine;

il "Progetto di Promozione della salute sessuale e del benessere psicofisico" nelle scuole secondarie di 2° grado di Udine, realizzato in collaborazione con l’ASUIUD di Udine e gli istituti secondari di Udine coordinati dal Liceo “Caterina Percoto” di Udine;

Vista la proposta di progetto denominata “Avvio all’Arte non Mente” presentata dall’associazione “Duemilauno Agenzia Sociale soc.coop. onlus” di Muggia (TS) in data 9 novembre 2017 (rif. PG/E n. 0115211 del 20-11-2017), consistente in una serie di attività di promozione dell’inclusione sociale destinato a persone che vivono in situazioni di disagio mentale e/o hanno difficoltà ad integrarsi nel mondo del lavoro, avente i seguenti obiettivi: 

favorire, attraverso un percorso artistico, l’inclusione sociale e l’inserimento lavorativo, di un gruppo di persone a rischio di disagio mentale in cura presso il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASUIUD di Udine,

garantire, per mezzo dell’arte, l’inserimento di ogni persona all’interno della società, in uno stato di equità e pari opportunità;

costruire una cultura consapevole, finalizzata all’abbattimento dei pregiudizi relativi ai percorsi di salute nel disagio mentale;

trasformare il Parco di Sant'Osvaldo da un contenitore fisico astratto che ospitava l’Ospedale Psichiatrico, simbolo di chiusura e privazione, ad uno spazio di apertura in cui accrescere idee, libertà e opportunità, anche attraverso una serie di eventi e attività promozionali (mostre, workshop, documentari, ecc) e iniziative per la cittadinanza;

Dato atto che il progetto, avente un costo complessivo di € 3.000,00.=, si svilupperà attraverso le seguenti azioni:

realizzazione di due esposizioni d’arte contemporanea initolate “Memorie” e “Trasformazione” presso il Padiglione 9 dell’ex Ospedale Psichiatrico, che da luogo di reclusione diventa "motore sociale presente" in grado di riscattare la sua eredità, nella prospettiva di costruire un futuro di rigenerazione;

allestimento della mostra "Concept Area" presso le ex Cucine del DSM, che così diventano un "angolo di realtà" gestito da una giovane curatrice per testimoniare la prospettiva presente della comunità;

creazione di un percorso artistico denominato “I numeri della psichiatria” dal centro di Udine al Parco di Sant’Osvaldo, in cui gli artisti coinvolti interpreteranno i numeri della psichiatria italiana convertendo i dati relativi ad una ricerca statistica aggiornata sulla sanità mentale con il filtro del linguaggio artistico;

creazione di un documentario artistico-narrativo, attraverso testimonianze dirette del personale sanitario e degli utenti dell'ex manicomio, con l'obitettivo di stimolare la coscienza collettiva e la riflessione partecipata sulla tematica dell’integrazione sociale;

realizzazione di un laboratorio artistico-didattico nelle scuole, al fine di far comprendere agli studenti, attraverso un percorso di conoscenza di una storia passata e presente, come è nato, che cosa è stato, ma soprattutto che cosa è adesso il Parco di Sant'Osvaldo; 

costituzione di un gruppo partecipato di "scultura sociale" che, partendo dall’incontro tra persone provenienti da vari campi del sapere, si ritroveranno presso la "Concept Area" e daranno forma ad un testo finale con vari contributi e la sintesi delle esperienze;

creazione di un laboratorio di falegnameria per richiedenti asilo, con il duplice obiettivo di  fornire a questi ultimi conoscenze pratiche nella lavorazione del legno e realizzare delle panchine / sedute da materiale di recupero che poi verranno utilizzate negli allestimenti durante gli eventi e potranno essere messe a disposizione della comunità come complementi di arredo urbano in città;

mostra "En Plain Air", una mostra all'aria aperta con la partecipazione di artisti e performers presso il Parco di Sant'Osvaldo e durante le giornate della 'Festa d'estate';

passeggiate storico-botaniche, consistenti in visite guidate condotte da un esperto botanico all’interno del Parco di Sant’Osvaldo, allo scopo di far conoscere ai partecipanti il patrimonio botanico e la storia del luogo, creando la possibilità di socializzazione e interazione tra luoghi e persone;

evento "Festa d’estate", consistente in una rassegna estiva di incontri, workshop e concerti aperti a tutta la città, in cui il Parco di Sant’Osvaldo prenderà vita;.

con una metodologia che prevede collaborazione e sinergia tra l’associazione proponente, il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASUIUD, il Progetto OMS “Città Sane” del Comune di Udine, altre associazioni e cooperative operanti nel territorio (ARUM, consorzio C.O.S.M., cooperativa ITACA, associazioni “E’ Vento Nuovo” e “Ospiti in Arrivo”), il Centro Solidarietà Giovani CSG .Lab e singoli volontari e artisti disponibili a collaborare alle attività di cui sopra;

Dato atto che l’associazione "Duemilauno Agenzia Sociale soc.coop.onlus" di Muggia (TS), che da anni opera nell’ambito dei servizi socio-assistenziali, educativi e riabilitativi in collaborazione con enti pubblici e privati, ha come finalità istituzionali quelle di fornire servizi di orientamento, pre-formazione e di abilitazione lavorativa a persone che sono deboli nei confronti del mercato del lavoro, servizi preventivi, educativi e ricreativi per la generalità dei cittadini e servizi di aggiornamento e formazione per sviluppare la cultura sociale di operatori e cittadini; incrementare le risorse sociali a disposizione dei cittadini nel territorio in cui vivono e di favorire processi di integrazione e promozione della persona nella comunità;

Ritenuto che l’associazione "Duemilauno Agenzia Sociale soc.coop. onlus" di Muggia (TS), attraverso le attività e le iniziative previste dal Progetto “Avvio all’Arte non Mente”, svolge una funzione sociale di interesse pubblico;

Verificato inoltre che il suddetto progetto:

non persegue alcuna finalità di lucro, interessa persone appartenenti alle fasce più deboli e a rischio di isolamento ed esclusione sociale della popolazione di Udine, ed è pienamente coerente con gli obiettivi dell’Amministrazione comunale; 

prevede iniziative che, oltre ad essere caratterizzate da particolare rilevanza educativa e di prevenzione del disagio, risultano correlate e integrate con le attività realizzate dal Comune di Udine in tema di promozione della salute mentale, riduzione delle disuguaglianze di salute e inclusione sociale;

Ritenuto pertanto di concedere all’associazione "Duemilauno Agenzia Sociale soc.coop. onlus" di Muggia (TS) un contributo di € 3.000,00.= per la realizzazione del Progetto “Avvio all’Arte non Mente”, da imputarsi in bilancio sul Cap. 5986 / 2 “Trasferimenti correnti ad istituzioni sociali private – Area Istruzione” del COS 439 “Città Sane” del PEG 2017;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1, del D.Lgs. 267/2000, dalla Dirigente del Servizio Demografico, Decentramento e Politiche di Genere, dott. Paola Asquini, e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice, e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente, 
D E L I B E R A

di concedere all’associazione "Duemilauno Agenzia Sociale soc.coop. onlus" di Muggia (TS) un contributo di € 3.000,00.= per la realizzazione del Progetto “Avvio all’Arte non Mente”, consistente in una serie dii attività di promozione dell’inclusione sociale destinato a persone che vivono in situazioni di disagio mentale e/o hanno difficoltà ad integrarsi nel mondo del lavoro, con obiettivi, azioni e metodologia specificati in premessa; 

di dare atto che l’importo di € 3.000,00.= verrà imputato in bilancio sul Cap. 5986 / 2 “Trasferimenti correnti ad istituzioni sociali private – Area Istruzione” del COS 439 “Città Sane” del PEG 2017;

di demandare alla Dirigente del Servizio Demografico, Decentramento e Politiche di Genere il compimento dei successivi atti necessari all’erogazione del contributo.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.