Udine Atto

Approvazione manifestazione UDINEUROPA - 8/11 marzo 2018 (N. 2018/00072)

Delibera della Giunta comunale N° 2018/00072 del 27 febbraio 2018

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
12.1.2018
  • 27.2.2018
  • approvato


Firmatari

Testo

LA GIUNTA COMUNALE


Premesso che con nota PG/E 0124590 del 14.12.2017, la FIVA - Confcommercio con sede in via Cola Di Rienzo, 285 – ROMA, C.F. 97021230582, ha presentato la proposta per la realizzazione della manifestazione “UDINEUROPA- MERCATO EUROPEO 2018”: profumi, sapori e colori d’Europa”, dal 9 al 11 marzo 2018, chiedendo di occupare piazza I° maggio;

Evidenziato che l’Organizzatore ha chiesto contestualmente all’Amministrazione la concessione del patrocinio e la collaborazione all’iniziativa mediante l’agevolazione del canone OSAP e l’abbattimento della tassa di pubblicità;

Considerato che la manifestazione si configura come mostra-mercato, ai sensi della L. R. 7/2003 “Disciplina del settore fieristico”, essendo limitata ad uno o più settori merceologici omogenei o connessi tra loro, aperta alla generalità del pubblico volta alla promozione e anche alla vendita immediata o differita dei beni e dei servizi esposti;

Valutato che l’iniziativa può catalizzare un pubblico eterogeneo di migliaia di visitatori in città creando quindi un indotto economico e un forte richiamo a supporto dell’economia del centro cittadino;

Accertato che la realizzazione dell’iniziativa non implica deviazioni di linee di trasporto pubblico ma comporta la modifica del normale traffico veicolare (con istituzione del divieto di transito e sosta) nonché la sospensione di molti stalli di sosta nella piazza mediante apposito provvedimento predisposto dal Comando di Polizia Locale, dalle ore 0.00 di giovedì  alla notte di domenica  compreso;

Richiamata la deliberazione giuntale n. 45 del 18/02/2015 con cui la Giunta comunale ha individuato gli spazi espositivi definendo alcune prescrizioni relative agli allestimenti da utilizzare in apposito Allegato tecnico;

Rilevato che la particolare rilevanza turistico economica della manifestazione può generare effetti positivi sul tessuto economico cittadino;

Richiamati:

l’art. 5 del vigente Regolamento per la concessione del patrocinio Comunale, approvato con deliberazione consiliare n. 3 d’ord. del 26 gennaio 2009, che prevede la possibilità di concedere il patrocinio del Comune di Udine anche a quelle manifestazioni aventi scopo di lucro che hanno una rilevanza per la città;

l’art. 27, comma 3 del vigente Regolamento per l’applicazione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, che prevede la possibilità di accordare una riduzione del canone OSAP alle manifestazioni di “particolare interesse pubblico”;

Accertato che in via presunta sulla base della bozza di planimetria presentata l’importo da versare quantificato sulla base di m2 occupati in virtù delle tariffe vigenti risulta pari ad € 20.097,00 quantificato su una superficie complessiva massima di m2 3.654:

m2    ----- piazza I° maggio 	x € 1,50 	x 3 gg.	€ 9.504,00

m2     ----- totale montaggio	x € 1,00	x 1 gg.	€ 3.654,00 

TOTALE 	€ 20.097,00

Acquisito in data 24.01.2018 il parere positivo del Servizio Infrastrutture 1 all’utilizzo della piazza nel rispetto delle prescrizioni che verranno impartite all’organizzatore dagli Uffici competenti per l’allestimento della manifestazione prevedendo, tuttavia, il versamento di un deposito cauzionale dell’importo di € 3.000,00= a tutela di eventuali danni al verde e alla piazza in genere;

Visto il parere della Polizia Locale, espresso in data 8.09.2017 tenendo conto della tipologia di evento, delle disposizioni della locale autorità di pubblica sicurezza per analoghi eventi in piazza Primo Maggio nonché dell’esperienza maturata nella precedente edizione della medesima manifestazione nello stesso sito, che prevede la deviazione del normale traffico veicolare e del trasporto pubblico locale sulla piazza nelle 4 giornate dell’evento prescrivendo, salvo ulteriori o diverse disposizioni della Locale Questura, quanto segue:

l’apposizione di dissuasori fisici e di limitare la circolazione ai veicoli dei residenti/frontisti con conseguente deviazione dei flussi veicolari lungo le seguenti direttrici:

viale Della Vittoria verso via Diaz (eccetto fruitori del parcheggio fino a detto sito ed autorizzati in via Giovanni da Udine e via Liruti);

piazzale Del Din (via Diaz e via Gorizia) verso via Diaz e via Planis;

via Pracchiuso/Largo delle Grazie verso via S. Agostino;

vicolo Porta in via D'Azeglio;

piazza Patriarcato verso via Treppo (eccetto autorizzati per via Manin);

la deviazione in viale Della Vittoria dei veicoli in uscita dal parcheggio interrato o provenienti da via Portanuova o da piazza Primo Maggio (vialetto in acciottolato adiacente i giardini ex Banca d'Italia);

la collocazione di barriere fisiche al fine di obbligare i veicoli ad effettuare l'inversione a U all'uscita del parcheggio di viale Della Vittoria/piazza Primo Maggio;

il posizionamento di impedimenti fisici in piazza Primo Maggio all’uscita parcheggio, nelle intersezioni piazza Patriarcato - via Treppo - via Manin, piazza Primo Maggio – via Verdi (lato conservatorio); Largo delle Grazie- piazza Primo Maggio, 

Precisato che ogni ulteriore onere per la realizzazione dell’iniziativa (compresa il posizionamento di barriere, dissuasori ed impedimenti fisici oltre all’attivazione della fornitura dell’energia elettrica e/o idrica, l’installazione dei bagni chimici, il pagamento delle somme derivanti dalla deviazione degli autobus, le spese di pulizia, etc….) è  a carico dell’Organizzatore;

Visto l’art. 1 c. 3 del vigente Regolamento per la concessione del patrocinio Comunale, approvato con deliberazione consiliare n. 3 d’ord. del 26 gennaio 2009 che consente di concedere il patrocinio qualora l’iniziativa ancorché sia a scopo di lucro, promuova l’immagine e il prestigio della città;

Visto l’art. 7 del Regolamento comunale per l’esercizio del Commercio sulle aree pubbliche che prevede espressamente la possibilità di derogare temporaneamente ai divieti previsti per il commercio itinerante in città, in occasione di manifestazioni con notevole afflusso di persone o per altri motivi di interesse pubblico; 

Visto l’art. 19 del Regolamento comunale per la disciplina delle attività rumorose, approvato con deliberazione consiliare n. 74 del 27/7/2017, che prevede espressamente la possibilità di autorizzare in deroga lo svolgimento di manifestazioni in luoghi aperti al pubblico, previa richiesta di autorizzazione all’Ufficio competente, nel rispetto di quanto previsto alla Tabella 1 allegata al Regolamento stesso per la categoria Festival o similari;

Visto il D. Lgs. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni ed il vigente Statuto Comunale;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell’art. 49, c.1 del D.Lgs. 267/2000, dal Direttore del Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell’Ambiente, ing. Marco Disnan e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina del Giudice e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,

D E L I B E R A

di approvare lo svolgimento della manifestazione “UDINEUROPA 2018, profumi, sapori e colori d’Europa”, prevista dal 9 al 11 marzo 2018 (montaggio strutture dalle ore 0.00 di giovedì 8 marzo, smontaggio strutture domenica 11 marzo 2018), come da planimetria di massima trasmessa dalla FIVA con sede in via Cola di Rienzo 285 –ROMA, C.F. 97021230582 in piazza I° maggio;

di accordare all’iniziativa:

la concessione del patrocinio del Comune di Udine trattandosi di manifestazione di “particolare interesse pubblico”;

la riduzione del 40% sulla tariffa delle manifestazioni fieristiche e del canone OSAP, ai sensi dell’art. 27, comma 3 del vigente Regolamento per l’applicazione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, trattandosi di una manifestazione di “particolare interesse pubblico”;

la possibilità di utilizzare le transenne di proprietà dell’Amministrazione, previo versamento di apposita cauzione;

l’utilizzo della piazza subordinato al versamento di un deposito cauzionale dell’importo di € 3.000,00= a copertura di eventuali danni al verde e alla piazza in genere;

di demandare agli uffici competenti il rilascio dei vari atti autorizzativi nonché degli atti necessari allo svolgimento dell’evento riportati in premessa, quali le modifiche del traffico veicolare come indicato in premessa e la relativa  sospensione degli stalli a pagamento nella piazza;

di derogare, ai sensi dell'art. 7 del Regolamento Comunale per l'esercizio del Commercio sulle aree pubbliche, al divieto di commercio itinerante esclusivamente in piazza I° Maggio negli stalli previsti dall’Organizzatore della manifestazione ed identificati nella planimetria agli atti d’ufficio;

di demandare agli uffici competenti il rilascio dei vari atti autorizzativi nonché i relativi atti necessari allo svolgimento dell’evento quali la sospensione del traffico veicolare e degli stalli a pagamento in alcuni tratti della piazza, la deroga al rumore, etc…;

di dare atto che il minor introito per l’Amministrazione comunale risulta quantificato in via presuntiva in complessivi € 8.038,80 per sconto COSAP;

di precisare che:

l’organizzatore della manifestazione è la FIVA con sede in via Cola di Rienzo 285 – ROMA, C.F. 97021230582, cui verrà concesso l’utilizzo del suolo pubblico dietro regolare versamento del canone OSAP;

l’attività di vendita degli espositori, trattandosi di manifestazione fieristica ai sensi della L. R. 7/2003 non soggiace alla disciplina del commercio a posto fisso o su aree pubbliche;

le strutture espositive dovranno collocarsi rispettando la planimetria definitiva, redatta in conformità alle normative in materia di sicurezza, prevenzione incendi e igienico sanitarie e sulla base delle indicazioni fornite dagli Uffici competenti, depositata agli atti dell’Amministrazione;

lo svolgimento della manifestazione dovrà essere conforme alle prescrizioni generali o particolari di legge o regolamento, ivi comprese le norme di sicurezza e prevenzione incendi, se applicabili a seguito delle modalità con cui viene regolata la manifestazione e in funzione delle attrezzature utilizzate, rispettando le prescrizioni eventualmente impartite dall’Amministrazione Comunale e dal Comando di Polizia Locale;

restano a carico dell’organizzatore l’ottenimento di tutte le autorizzazioni necessarie allo svolgimento della manifestazione.

di stabilire che spetta all’Organizzatore:

verificare che la collocazione delle strutture espositive rispetti la planimetria definitiva depositata agli atti dell’Amministrazione, redatta in conformità alle normative vigenti sulla base delle indicazioni fornite dagli uffici competenti, ed allegata all’autorizzazione di occupazione di suolo pubblico, segnalando e delimitando adeguatamente la zona della manifestazione;

sostenere ogni ulteriore onere per la realizzazione dell’iniziativa (compreso il posizionamento di barriere, dissuasori ed impedimenti fisici, l’attivazione della fornitura dell’energia elettrica e/o idrica, l’installazione dei bagni chimici, il pagamento delle somme derivanti dalla deviazione degli autobus, le spese di pulizia, etc….)

movimentare e posizionare le transenne, la segnaletica stradale e ogni altra struttura (barriere, dissuasori, etc) necessaria per lo svolgimento dell’evento;

garantire il transito ai mezzi di soccorso e di polizia e l'accesso e l'uscita dai passi carrabili in condizioni di sicurezza da parte dei cittadini autorizzati nel rispetto della planimetria depositata agli atti dell’Amministrazione Comunale;

curare il posizionamento delle attrezzature in modo tale da evitare possibili disagi ai residenti;

acquisire in materia di inquinamento acustico, apposita autorizzazione in deroga ai sensi della Tabella 1 del vigente Piano Comunale di Classificazione acustica (cat. 2);

assicurare che lo svolgimento delle diverse attività sia conforme alle normative in materia di sicurezza, prevenzione incendi e igienico sanitarie e alle normative di settore per quanto applicabili; 

rispettare le prescrizioni eventualmente impartite dagli Uffici dell’UTI FRIULI Centrale e dal Comune di Udine per quanto di rispettiva competenza.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.