Udine Atto

Concessione in uso e gestione del Teatro Palamostre per il periodo ottobre 2018 - ottobre 2024. Approvazione delle linee di indirizzo e avvio delle procedure di affidamento. (N. 2018/00037)

Delibera della Giunta comunale N° 2018/00037 del 06 febbraio 2018

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
24.1.2018
  • 6.2.2018
  • approvato


Firmatari

Testo

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che:

con deliberazione della Giunta Comunale n, 282 d’ord. del 18 settembre 2014 si stabiliva di avviare le procedure di gara per l’affidamento in concessione del Teatro Palamostre illustrando, nel provvedimento stesso le motivazioni per le quali l’Amministrazione aveva ritenuto opportuno pervenire ad una gestione esternalizzata del Teatro;

 la gara, che prevedeva una concessione triennale, si è regolarmente svolta  pervenendo ad un affidamento in concessione che scadrà il prossimo 30 settembre 2018; 

Considerato che questa Amministrazione:

conferma l’esigenza di valorizzare la sede del Teatro Palamostre quale contenitore culturale, sollecitando le energie e la creatività degli operatori culturali affinché il Teatro diventi un attrattivo polo teatrale e  punto di incontro e di partecipazione di tutte le fasce della cittadinanza;

ritiene necessario favorire l’integrazione e l’aggregazione fra gli operatori culturali teatrali e fra quelli delle altre discipline dello spettacolo, senza interventi dirigistici, ma creando le condizioni perché ciò avvenga;

vuole favorire lo scambio fra gli operatori culturali stessi di conoscenze specifiche e di servizi materiali e immateriali, sperimentando la capacità degli stessi di fare sistema;

Atteso che restano fermi i presupposti e le motivazioni di merito che hanno indotto nel 2014 l’Amministrazione a optare per una gestione esternalizzata del Teatro Palamostre e in un’ottica programmatica volta a ridefinire le funzioni gestionali dirette del Comune, si ritiene di confermare nella sostanza l’impianto della prima concessione, semplificando però alcuni aspetti gestionali-amministrativi e individuando modalità che consentano di salvaguardare sia la fruizione diffusa del Teatro, l’equilibrio economico di gestione e una programmazione di medio termine dell’attività di spettacolo;

Precisato che gli obiettivi che l’Amministrazione si pone in relazione alla gestione del Teatro Palamostre sono i seguenti:

valorizzazione del Teatro Palamostre quale polo culturale cittadino per lo spettacolo dal vivo mediante idonea attività di comunicazione e di promozione;

garantire la qualità, la multidisciplinarità e la pluralità della programmazione artistica presso il Teatro anche nell’ambito di una attività di coordinamento delle diverse proposte culturali di terzi;

potenziamento del Teatro Palamostre quale laboratorio culturale per la creazione di nuovo pubblico e per l’aggregazione sociale;  

 offrire occasioni di approfondimento, formazione ed educazione, sulla cultura teatrale,  musicale e coreutica e in generale nell’ambito dello spettacolo dal vivo;

promuovere interazioni e accordi fra i soggetti pubblici e privati operanti sul territorio cittadino, in un’ottica di ottimizzazione dei costi e di concertazione dell’offerta al pubblico;

coordinare la programmazione e le iniziative realizzate presso il Teatro Palamostre con gli altri Teatri cittadini e, in generale, con le stagioni di spettacolo realizzate in città nonchè con gli eventi più significativi; 

integrare e coordinare le iniziative realizzate presso il Teatro Palamostre con i progetti culturali del Comune e, in particolare, nell’ambito di specifiche iniziative a tema;
Precisato che le condizioni essenziali della convenzione per la concessione in uso del Teatro Palamostre saranno le seguenti:


            SPAZI


La concessione interesserà il Teatro Palamostre e gli spazi già occupati dall’ex Galleria d’arte moderna posti al primo piano della struttura; questi spazi (1.263 mq.) integrano dal punto di vista funzionale le esigenze organizzative del teatro per attività non aperte al pubblico (prove, seminari, ecc.);


            DURATA 


La concessione decorre da ottobre 2018 e termina a ottobre 2024 (sei anni). Una durata più lunga della nuova convenzione rispetto all’attuale (tre anni) consentirà di elaborare strategie di medio termine per la valorizzazione del Teatro consentendo una mirata programmazione degli interventi migliorativi della struttura.


            PROGRAMMAZIONE


La programmazione e gestione del progetto artistico, dovrà essere articolato su almeno trenta giornate di spettacolo fra prime e repliche, con almeno 8 titoli per spettacoli per adulti e almeno 8 titoli per bambini, famiglie e/o scuole;


            UTILIZZO DEL TEATRO DA PARTE DEL COMUNE E DI TERZI

Il Comune di Udine usufruirà del Teatro Palamostre nei termini seguenti:

- per un numero di 15 giornate all’anno per attività istituzionale oppure per attività organizzate da/con altri soggetti;

- per un numero di 30 giornate per la realizzazione del Palio Teatrale Studentesco; 


            TARIFFE


La tariffa da praticare ai sub-concessionari viene stabilita come segue:

Tariffa ordinaria:

per una giornata di utilizzo € 1.000,00 più IVA

per un utilizzo inferiore a 5 ore diurne, continuative € 500,00 più IVA;

Tariffa ridotta riservata ad Associazioni o altri enti senza scopo di lucro: 

Per giornata o frazione di giornata € 250,00 più IVA 


            CANONE CONCESSIONE


Il canone annuo di concessione viene fissato in € 21.200,00 più IVA per il Teatro Palamostre, e spazi accessori; € 11.000,00 più IVA per lo spazio dell’ex Galleria d’arte moderna;


            CORRISPETTIVO


A fronte del servizio relativo all’utilizzo del teatro da parte del Comune e di terzi sub-concessionari, il Comune di Udine riconosce un corrispettivo annuo di € 55.250,00 più IVA e quindi un importo complessivo di € 331.500,00 più IVA; 


            ONERI MANUTENZIONE


Restano a carico del Comune gli oneri di manutenzione straordinaria sono invece a carico del Concessionario le manutenzione ordinarie edilizie. Per quanto concerne gli impianti le spese ordinarie verranno ripartite come segue:


IMPIANTI
	
CONCESSIONARIO
	
COMUNE


elettrico 
	
X
	
verifiche periodiche di legge


idraulico 
	
X
	



messa a terra
	
X

verifiche periodiche di legge
	



antincendio (attrezzature e estintori a pioggia)
	
X
	
verifiche periodiche di legge


allarmi (antintrusione e antincendio)
	
X
	
verifiche periodiche di legge


elevatori (6 servoscala – 1 piattaforma di scena)
	
X
	
verifiche periodiche di legge


telefonico – adsl
	
X
	
telefonico – adsl


gestione calore (riscaldamento – raffrescamento . acqua calda sanitaria)
	
X 
per spazi ex GAM
	
X
per spazi teatrali


Americana e funi
	
X

verifiche periodiche di legge
	




            ONERI GESTIONE STRUTTURA


Il Concessionario dovrà farsi carico delle spese per utenze elettriche, utenze telefoniche e ADSL, tassa raccolta e smaltimento rifiuti, pulizie, gestione calore spazio ex Galleria d’arte moderna
ATTESO che la gara verrà esperita nei termini seguenti:

affidamento mediante procedura aperta ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016 con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa  determinata sulla base della valutazione della qualità del  progetto complessivo in relazione agli obiettivi, alle modalità organizzative della gestione, al programma di attività e coinvolgimento del territorio, al piano di comunicazione, e sulla base del ribasso offerto sul corrispettivo posto a base di gara, assegnando 80 punti all’area qualità e 20 punti all’area prezzo, in quanto risulta prevalente e determinante – in relazione agli obiettivi dell’Amministrazione -  la qualità del progetto culturale e gestionale rispetto ad un risparmio di spesa;

 i concorrenti dovranno possedere requisiti idonei proporzionati al valore della convenzione per garantire la gestione della struttura in argomento, quali esperienza nell’organizzazione di spettacoli nonché adeguata struttura organizzativa ed economica, in quanto risulta fondamentale l’esperienza nella gestione di attività teatrali continuative – in quanto l’attività teatrale dovrà rappresentare il “focus” del Teatro Palamostre - nonché una organizzazione interna e una dimensione di risorse economiche e umane adeguate all’impegno che la gestione del teatro richiede; più precisamente i concorrenti dovranno possedere i seguenti requisiti:

aver maturato esperienze, negli ultimi tre anni (2015- 2016 – 2017), nell’organizzazione  e gestione di stagioni teatrali e organizzazione di spettacoli dal vivo relativi ad altre tipologie e discipline. Più precisamente si richiede di aver organizzato almeno una stagione teatrale all’anno e almeno tre spettacoli relativi ad altre discipline nel triennio (musica, danza, cabaret);

possedere un ricavo d’esercizio nell’ultimo triennio (2015 – 2016 – 2017) pari ad almeno € 560.000,00 annui; (tale importo è stato calcolato su un biennio di valore del contratto e risulta giustificato rispetto al valore complessivo del contratto e dalla sua durata); 

 al fine di favorire un impegno esclusivo rivolto all’attività del Teatro Palamostre ed evitare la concentrazione degli spazi in funzione della diversificazione dei progetti artistici, l’aggiudicatario della concessione in uso del Teatro Palamostre non potrà essere titolare di ulteriori spazi teatrali.

Vista le relazione e quadro economico predisposto dal Servizio Integrato Musei e Biblioteche del 19.01.2018;

Ritenuto pertanto di attivare le procedure amministrative per l’indizione della gara per la concessione in uso e gestione del Teatro Palamostre nei termini sopra precisati; 

Visto il D.Lgs, n,. 278/2000

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1, del D.Lgs. 267/2000, dal Dirigente del Servizio Integrato Musei e Biblioteche, dott. Romano Vecchiet e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina Del Giudice e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,


DELIBERA


di approvare le linee di indirizzo espresse nella premessa del presente provvedimento nonché le condizioni essenziali di contratto in relazione alla concessione in uso e gestione del Teatro Palamostre per il periodo ottobre 2018 – ottobre 2024;

di attivare, per i motivi e con le modalità di cui in premessa, le procedure amministrative per l’affidamento in concessione in uso e gestione del Teatro Palamostre mediante procedura aperta ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016;

di demandare ai Dirigenti competenti  la predisposizione degli ulteriori atti e provvedimenti necessari per l’espletamento della gara come pure eventuali modifiche o integrazioni non sostanziali delle condizioni contenute nelle premesse del presente provvedimento;

di dare atto che la spesa annua prevista a titolo di corrispettivo a favore del concessionario troverà copertura nei competenti capitoli di bilancio.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.