Udine Atto

Fondo Europeo per l'Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi - Azione 5 - Annualità 2013 - Presentazione proposta progettuale denominata IN.STRA.DA.RE - INformare (gli) STRAnieri DAppertutto REsponsabilmente. (N. 2013/00450)

Delibera della Giunta comunale N° 2013/00450 del 17 dicembre 2013

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
16.12.2013
  • 17.12.2013
  • approvato


Firmatari

  • Antonella Nonino
    Assessore ai Diritti e all'Inclusione Sociale
    Monitorato da 10 cittadini

Testo

LA GIUNTA COMUNALE


Premesso che:

il Consiglio dell’Unione Europea, con propria decisione del 25 giugno 2007, ha istituito il Fondo Europeo per l’integrazione di cittadini di Paesi terzi, per il periodo 2007-2013 nell’ambito del programma generale “Solidarietà e gestione dei flussi migratori”;

la gestione del fondo è stata attribuita al Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione e che il Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione ha designato, quale Autorità responsabile del Fondo, il Direttore Centrale per le Politiche dell’Immigrazione e dell’Asilo;

che l’Autorità responsabile, con proprio decreto n. 6797 del 07.11.2013, ha adottato l’Avviso Pubblico per la presentazione di progetti a carattere territoriale relativi all’Azione 5 “Informazione, comunicazione e sensibilizzazione” del programma annuale 2013;

che il Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione, con proprio decreto del 06 dicembre 2013, prot. n.ro 7289, ha prorogato il termine fissato per la presentazione dei progetti alle ore 16.00 del  08 gennaio 2014; 

	Considerato che il Comune di Udine, in partenariato con il C.E.C. – Centro Espressioni Cinematografiche, intende procedere alla presentazione di una domanda di finanziamento a valere sul suindicato Avviso al fine di potenziare l’integrazione degli stranieri attraverso la creazione di strumenti flessibili finalizzati a favorire la comunicazione e l’orientamento, a facilitare le modalità di accesso ai servizi e alle prestazioni di carattere sociale, a offrire sostegno, anche di carattere giuridico a situazioni particolarmente delicate legate alla permanenza sul territorio e/o alla condizione lavorativa, a potenziare l’attività informativa in tema di diritti e doveri, con un particolare riguardo all’acquisizione della cittadinanza italiana da parte dei neo-maggiorenni, a ridurre i pregiudizi etnici incentivando il dialogo interculturale.

Preso atto che il progetto che si intende presentare, denominato “IN.STRA.DA.RE – Informare (gli) STRAnieri DAppertutto REsponsabilmente”, per il quale è previsto un costo complessivo di € 88.880,00 (di cui € 5.000,00 quale quota che rimarrà a carico del Comune) ha come obiettivo principale, nel rispetto del principio di uguaglianza e pari dignità tra tutti i cittadini, quello di favorire l’accesso agli uffici pubblici, tutelando nel contempo i diritti e incentivando il dialogo multiculturale;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000, dal Direttore del Dipartimento Servizi alla Persona e alla Comunità, dott. Filippo Toscano, e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina del Giudice, e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente;

Ritenuto, in conformità a quanto previsto dal D. Lgs. 14.03.2013, n.ro 33, di disporre la pubblicazione integrale del presente atto con tutti i suoi allegati nel sito istituzionale del Comune, nell’apposita sezione dedicata all’Amministrazione trasparente;

Visti i pareri favorevoli, espressi ai sensi dell'art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000, dal Direttore del Dipartimento Servizi alla Persona e alla Comunità, dott. Filippo Toscano, e dalla Responsabile del Servizio Finanziario, dott. Marina del Giudice, e conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,

D E L I B E R A

di autorizzare il Direttore del Dipartimento Servizi alla Persona e alla Comunità, dott. Filippo Toscano, a presentare al Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, la proposta progettuale a valere sul Fondo Europeo per l’integrazione di cittadini di Paesi terzi 2007 – 2013 – Azione 5 – Annualità 2010 – denominata “IN.STRA.DA.RE – Informare (gli) STRAnieri DAppertutto REsponsabilmente”;  

di precisare che il Comune di Udine, in caso di approvazione della proposta progettuale, meglio specificata in premessa, dovrà provvedere allo stanziamento di propri fondi per la quota che rimarrà a carico dell’Ente (€ 5.000,00), fondi che troveranno adeguata copertura al Cap. 6225 “Servizi convenzionati” del 444 “Interventi di solidarietà internazionale”;

di disporre, in conformità a quanto previsto dal D. Lgs. 14.03.2013, n.ro 33, la pubblicazione integrale del presente atto con tutti i suoi allegati nel sito istituzionale del Comune, nell’apposita sezione dedicata all’Amministrazione trasparente.

L'ordine del giorno di cui sopra viene approvato dalla Giunta ad unanimità di voti espressi in forma palese.

Ad unanimità di voti, espressi in forma palese, la presente deliberazione viene altresì dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi della L.R. 21/2003 e successive modificazioni.