Udine Atto

Approvazione del piano delle alienazioni ai sensi dell’art. 58, comma 1, del Decreto Legge n. 112 del 25.06.2008 convertito in Legge n. 133 in data 06.08.2008 e successive modifiche ed integrazioni. (N. 2016/00041)

Delibera del Consiglio comunale N° 2016/00041 del 19 maggio 2016

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
16.2.2016
  • 4.4.2016
  • 18.5.2016
  • 19.5.2016
  • approvato


Firmatari

Testo

IL CONSIGLIO COMUNALE

Considerato che il Comune di Udine ha attuato, con cadenza annuale, a decorrere dal 2001, diversi piani di dismissione del proprio patrimonio che hanno consentito di effettuare introiti per le casse dell’Ente;

Ricordato che nel corso del 2012 l’Amministrazione Comunale ha confermato quanto già disposto in precedenza in materia di alienazioni immobiliari, con riferimento particolare ai beni residuati dalle precedenti vendite;

Richiamata la deliberazione consiliare n. 16 d’ord. in data 1 marzo 2013 con la quale è stato deciso di inserire nel piano delle vendite, di cui alla norma citata, l’area di via Zara da cedere in permuta all’Agenzia del Demanio, operazione immobiliare in corso avanzato di definizione che si inquadra all’interno di un  protocollo d’intesa più articolato;

Evidenziato che con deliberazione consiliare n. 60 d’ord. del 21 luglio 2014 è stato approvato il relativo elenco dei beni da dismettere suddiviso in: A) fabbricati attualmente non funzionali all’Ente e B) Aree e terreni attualmente non funzionali all’Ente;

Rilevato che con deliberazione di Consiglio n. 63 d’ord. in data 23.07.2015 è stato approvato il piano delle alienazioni per l’anno 2015 che individua nell’apposito elenco un solo terreno agricolo ubicato in via Sondrio;

Visto il D.Lgs. 23 giugno 2011 n. 118 avente per oggetto “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42”;

Rilevato che, tra gli adempimenti imposti dalla normativa predetta, si annovera, tra l’altro, la presentazione al Consiglio comunale da parte dell’esecutivo del documento unico di programmazione degli enti locali (DUP), unitamente al bilancio di previsione;

Tenuto conto che nella Sezione Operativa (SeO) del DUP è previsto che, al fine di procedere al riordino del proprio patrimonio immobiliare l’Ente, con apposita deliberazione dell’organo di governo, provveda alla redazione di apposito elenco dei beni di proprietà ed all’interno dello stesso vengano individuati quelli non strumentali all’esercizio delle proprie funzioni istituzionali nonché i cespiti suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione;

Atteso che sulla base delle informazioni contenute nell’elenco predetto è stato predisposto il “piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliare 2016-2018” che forma parte integrante del documento di programmazione;

Tenuto conto che ai fini della predisposizione del piano delle alienazioni e valorizzazioni suddetto trova applicazione l’art 58, comma 1, del Decreto Legge n. 112/2008 convertito in Legge n. 133/2008;

Ritenuto, altresì, di procedere, per il prossimo triennio 2016-2018, all’individuazione ed inserimento nel relativo programma di vendita dei beni come specificato nell’allegato al presente provvedimento;

La previsione temporale di vendita nel triennio è stata predisposta tenendo conto che per alcuni immobili si rende necessario apportare modifiche allo strumento urbanistico vigente al fine di sottrarre i beni dall’attuale destinazione pubblica nonché procedere al frazionamento delle relative particelle, l’esatta identificazione catastale degli immobili oggetto di cessione sarà definita con successivo atto di gestione del dirigente competente;

Ricordato che l’attività di vendita è disciplinata dal “Regolamento delle Alienazioni del Patrimonio Immobiliare di proprietà del Comune di Udine” approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 176 d’ord. dell’11.12.2000 e successive modifiche;

Ritenuto, in via prudenziale, di non provvedere a stimare e contabilizzare alcun accertamento di entrata dal Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2016-2018 fino ad avvenuto perfezionamento del trasferimento nella proprietà dei beni;

Visto il Regolamento per la disciplina dei Contratti;

Visto il Regolamento delle Alienazioni del Patrimonio Immobiliare di proprietà del Comune di Udine;

Visto il D.lgs. n. 267/2000;

Visti i pareri favorevoli espressi ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D.Lgs. 267/2000 dal Dirigente del Servizio Infrastrutture 2 arch. Lorenzo Agostini e dal Responsabile del Servizio Finanziario dott.ssa Marina Del Giudice, pareri conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,

DELIBERA

di approvare il documento denominato “Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2016-2018” ai sensi dell’art. 58, comma 1, del Decreto Legge n. 112/2008 convertito in Legge n. 133/2008”, che prevede l’alienazione delle aree ed alloggi, meglio specificati in premessa, che si allega quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

di dare atto che il “Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2016-2018” forma parte integrante del documento unico di programmazione (DUP) che, unitamente al Bilancio di Previsione, determina, ai sensi dell’articolo 58, commi 2 e 3 del D.L. n. 112/2008 la classificazione come patrimonio disponibile dei beni;
di dare atto che le modalità di vendita dei beni compresi nel Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari sono stabilite dal vigente Regolamento di alienazione del patrimonio immobiliare;
di incaricare le strutture comunali competenti, per tutti gli adempimenti conseguenti ed inerenti il presente atto;
di non provvedere, per le ragioni descritte in premessa, a stimare e contabilizzare alcun accertamento di entrata dal Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2016-2018 fino ad avvenuto perfezionamento del trasferimento nella proprietà dei beni.