Udine Atto

VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2017/2019 E VERIFICA DEGLI EQUILIBRI AI SENSI DELL'ART. 193 DEL D. LGS. 267/2000. (N. 2017/00057)

Delibera del Consiglio comunale N° 2017/00057 del 17 luglio 2017

Presentazione
Discussione in Commissione
Discussione in Consiglio
Approvazione
26.6.2017
  • 13.7.2017
  • 17.7.2017
  • 17.7.2017
  • approvato


Firmatari

  • Cinzia Del Torre
    Assessore al Bilancio e all'Efficacia organizzativa
    Monitorato da 6 cittadini

Testo

IL CONSIGLIO COMUNALE

Premesso che:

con deliberazione di Consiglio Comunale n. 30 del 27/04/2017 è stato approvato il Bilancio di Previsione 2017/2019 e relativi allegati;

con deliberazione n. 31 del 27/04/2017 è stato approvato il Rendiconto della Gestione 2016;

l’art. 175 C. 8 del D.Lgs. 267/2000 prevede che la variazione di assestamento generale venga deliberata dal Consiglio Comunale entro il 31 luglio di ciascun anno, al fine di assicurare il pareggio di bilancio;

Dato atto che il bilancio risulta approvato recentemente e ad oggi, l’ente non è a conoscenza di tutte le informazioni relative ad alcune entrate proprie, essendo il termine del 31 luglio, previsto dalle attuali norme contabili, anticipato rispetto al momento dell’effettiva informazione circa fatti gestionali rilevanti, quali in particolare, la seconda rata del gettito IMU;

Visto che la proposta di variazione al bilancio 2017-2019 si riferisce principalmente alle seguenti esigenze:

Recepire le variazioni sia aumentative che diminutive di alcune entrate con vincolo di destinazione, apportando conseguentemente le modifiche alla parte spesa;

Ridurre gli stanziamenti di spesa legati al trasferimento per il funzionamento dell’UTI Friuli Centrale, in linea con quanto assegnato dalla Regione rispettivamente al Comune e all’Unione con riferimento al fondo ordinario, riducendo entrambi gli stanziamenti di euro 3.974.000,00;

Recepire gli incrementi di entrata registrati nella distribuzione degli utili delle società partecipate NET spa e SAF spa a seguito dell’approvazione dei bilanci da parte delle stesse, per totali euro 653.500,00;

Accertare il maggior introito di euro 229.000,00 relativo al fondo ministeriale ex art. 12 del D.L. 193/2016, a sostegno dei comuni per le spese sostenute in materia di accoglienza di stranieri;

Adeguare gli stanziamenti delle utenze di acqua, energia elettrica, spese di manutenzione ordinaria e funzionamento coerentemente con l’andamento registrato durante il primo semestre 2017;

Integrare gli stanziamenti relativi alle attività culturali, turismo e sociali, sia relativamente a trasferimenti che prestazioni di servizi;

Integrare gli investimenti, alcuni interventi ritenuti urgenti e indispensabili, per manutenzioni straordinarie e hardware e sistemi informatici, accertando le maggiori entrate derivanti dalla definitiva quantificazione del fondo ordinario investimenti e da alienazione di aree ZAU;

Visto l’allegato A) che riassume le variazioni di bilancio ai sensi dell’art. 175 c. 2 del D.Lgs. 267/2000;

Dato atto che risulta rispettato il pareggio di bilancio ai sensi dell’art. 1 commi 707 e seguenti della L. 208/2015, allegato C);

Considerato che, ai sensi dell’art. 193 c. 2 del D. Lgs 267/2000 il Consiglio Comunale almeno una volta entro il 31 luglio, provvede con delibera a dare atto del permanere degli equilibri di bilancio;

Vista la relazione allegato B) inerente all’analisi della situazione degli equilibri riscontrata sulla scorta degli elementi noti in questo momento dell’esercizio;

Visto il parere del Collegio dei Revisori del Conto, ai sensi dell’art. 239 c. 2 del D. Lgs. 267/2000, che si allega al presente atto quale parte integrante e contestuale; 

Visti i pareri favorevoli espressi ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D.Lgs. 267/2000 dal Dirigente del Servizio Finanziario, Programmazione e Controllo nonché Responsabile del Servizio Finanziario dott.ssa Marina Del Giudice, pareri conservati agli atti presso l’Ufficio proponente,

DELIBERA

Di approvare le variazioni al bilancio di previsione di cui all’allegato A) parte integrante alla presente deliberazione;

Di dare atto del permanere degli equilibri di bilancio, ai sensi di quanto disposto dall’art. 193 c. 2 del D Lgs 267/2000;

Di trasmettere al Tesoriere la presente variazione, come risultante da allegato D), per il seguito di competenza.