Udine Atto

Interpellanza del Consigliere Gallanda relativa alle modalità di gestione dei grandi eventi a Udine in strutture e spazi di competenza parziale o totale dell'amministrazione comunale udinese. (N. 2016/INT/00055)

Interpellanza del Consiglio comunale N° 2016/INT/00055 del 19 agosto 2016

Presentazione
Discussione
19.8.2016
  • 26.6.2017
  • risposta

Testo

Il Presidente sottopone al Consiglio comunale l’interpellanza che è del seguente tenore:

“La consigliera comunale
Claudia Gallanda
VISTE
le notizie riportate su una testata locale il giorno 18.08.2016, in relazione ad un intervista all’assessore Pirone, dove si riportavano - virgolettate e non - le seguenti informazioni, riferendosi a futuri grandi eventi a Udine:


            L’idea del Comune è quella di offrire la disponibilità degli impianti a titolo gratuito.

«Abbiamo la possibilità di utilizzare lo stadio Friuli per 15 giorni all’anno - sottolinea Pirone -, ma nulla vieta che anche di fuori di queste giornate l’Udinese, che è titolare del diritto di superficie dell’impianto, decida di concederlo ad altri soggetti per sfruttarlo con più continuità anche al di là delle partite dei bianconeri.
Questo tipo di gestione può essere un valore aggiunto e per il Carnera studieremo un meccanismo simile.

            Per quanto riguarda il teatro invece sarà necessario trovare un’intesa con la Fondazione teatro Nuovo



mentre in piazza Primo maggio l’occupazione del suolo pubblico sarà scontata del 90%. Ovviamente il periodo più importante è quello estivo con lo stadio da 30 mila posti e il colle del Castello che può variare dai 3 ai 5 mila. Nei mesi più freddi, il Carnera può ospitare almeno 5 mila persone al “chiuso” e il teatro 1.200».
PRESO ATTO
che i concerti dal vivo e le attività similari comportino entrate economiche, anche di una certa entità,
VERIFICATO CHE
il Comune di Udine abbia in passato dato in gestione altri impianti cittadini, come ad esempio il Palamostre, a cifre irrisorie (20.000 euro l’anno), per poi pagarne 230.000 circa l’anno tra contributi e spese di gestione (rifiuti, riscaldamento, pulizie, ecc.)
INTERPELLA
IL SINDACO
1) Se le notizie sopra riportate siano vere;
2) in caso affermativo, in base a quali presupposti, essendo il Comune in continue ristrettezze di bilancio, si vogliano portare avanti modalità di gestione così penalizzanti dal punto di vista economico;
2) quali siano, nel dettaglio, le modalità in base alle quali il Comune intenda operare per la futura gestione dei beni sopra citati, per la parte di sua competenza (Stadio Friuli - 15 gg -, Palazzetto Carnera, Teatro Nuovo, Area P.zza Primo Maggio), in occasione di grandi eventi e non.
Udine 19.08.2016.

Gallanda Claudia

Consigliera comunale

M5S”


            (Pervenuta mediante posta elettronica)



            Per la discussione si rimanda al supporto digitale.