Udine Atto

Interpellanza urgente del Consigliere Michelini e altri avente ad oggetto il degrado della Roggia di Palma in Via Caduti del Lavoro a Cussignacco e a Paparotti. (N. 2017/INT/00026)

Interpellanza del Consiglio comunale N° 2017/INT/00026 del 22 giugno 2017

Presentazione
Discussione
22.6.2017
  • 26.6.2017
  • risposta

Testo

Il Presidente sottopone al Consiglio comunale l’interpellanza urgente che è del seguente tenore:

“I Consiglieri Comunali firmatari,

Premesso che da parecchi anni il problema della pulizia delle Rogge cittadine, la salvaguardia degli argini e la pulizia degli alvei sono un problema costante posto all’attenzione del Sindaco e della Giunta attraverso interrogazioni, segnalazioni senza avere mai avuto un riscontro pratico, un intervento reale ed efficace tant’è che (anche dalle foto allegate) la situazione è fortemente critica;

Verificato che l’alveo della roggia in oggetto da diversi anni non viene pulito e che i detriti hanno alzato il livello al punto di compromettere, in occasione di forti piogge, il regolare decorso delle acque (tre settimane fa in Via Este l’acqua stava per tracimare e in Via Molini aveva già iniziato ad uscire;

Verificato anche che gli argini in terra lungo tutto il tratto non reggono e stanno franando giornalmente sia per la presenza dei roditori che hanno stabilito il loro ricovero sia per le radici delle essenze arboree e alberi che influenzano l’erosione; i roditori poi sono un serio problema perché entrano nelle abitazioni e nei giardini adiacenti con forti problematiche di salute pubblica soprattutto per i bambini e anziani;

Verificato anche la presenza sempre più importante (vedi anche le foto) delle piante all’interno dell’alveo in quasi tutto il tragitto, piante che compromettono fortemente il regolare scorrere dell’acqua accentuando il problema di forte pericolosità di esondazione ma anche rendendo indecente alla vista di tutti la vera natura della roggia. Inoltre gli alberi accanto agli argini non essendo potati da anni compromettono anche la carreggiata adiacente perché invadono lo spazio veicolare e in alcuni casi (vedi Via Caduti del Lavoro o via Molini) stanno franando sulla roggia stessa con tutti i rischi conseguenti;

INTERPELLANO IL SINDACO E LA GIUNTA

Se dopo anni di insistenze e di evidenze intendono interessarsi del problema in tempi veloci per evitare i rischi di esondazione delle acque, per tutelare gli argini già fortemente compromessi, per pulire l’alveo della roggia con tutte le essenze arboree cresciute e sviluppatesi all’interno, per debellare i roditori e la salute pubblica degli abitanti (derattizzazione), per sistemare gli alberi posti nelle vicinanze degli argini

Se intende agire coinvolgendo anche il Consorzio della Pianura Friulana sapendo che esiste una convenzione in merito ma esiste anche una legge regionale che (a fronte di progetti) finanzia il pieno recupero dei corsi d’acqua (allo stato attuale nulla è stato presentato in merito da parte del Comune di Udine

Se pensano che il problema non sono in grado di risolverlo in tempi brevi. Nel qual caso sarà cura dei Consiglieri Comunali rivolgersi alle Autorità Competenti per la sistemazione di un bene naturale importante e la salvaguardia della salute dei cittadini oltre alla difesa della qualità della vita dei residenti che attualmente vivono ogni giorno situazioni di estremo disagio.

Michelini Loris, Pittoni Mario, Pravisano Renzo, Falcone Antonio, Bortolin Mirko (UDC).

Udine, 22/06/2017”


            (Allegati agli atti)



            (Pervenuta mediante posta elettronica)



            Per la discussione si rimanda al supporto digitale.