Udine Atto

Mozione dei Consiglieri Filauri e Gallo avente ad oggetto "Prestazione del servizio di assistenza pediatrica nell'ambito territoriale di Udine". (N. 2015/MZ/00021)

Mozione del Consiglio comunale N° 2015/MZ/00021 del 30 marzo 2015

Presentazione
Approvazione
30.3.2015
  • 15.6.2015
  • approvato

Firmatari

Testo

Il Presidente sottopone all’esame del Consiglio comunale la mozione che è del seguente tenore:

“IL CONSIGLIO COMUNALE

Considerato che:

L’assistenza pediatrica sul territorio viene regolamentata, a livello nazionale, dall’Accordo Collettivo Nazionale (ACN), siglato il 29/07/2009, e a livello regionale dall’Accordo Integrativo Regionale (AIR), siglato il 11/03/2011;

L’ACN determina il numero di pediatri in relazione al numero dei bambini presenti in ogni ambito territoriale, nella misura di un pediatra ogni 800 bambini in fascia 0-14 anni e comunque un pediatra ogni 600 bambini in fascia 0-6 anni;

Nella nostra Regione vige una deroga alla normativa nazionale (inclusa nell’AIR) che consente al singolo pediatra di assistere fino a 1200 bambini in fascia 0-14 anni;

Nell’ambito territoriale udinese si possono contare 10.918 bambini in fascia 0-14 anni, la cui cura è affidata attualmente a dieci pediatri.

Appreso che:

Nel dicembre 2013, in seguito al pensionamento di un pediatra, si è ricorso ad un incarico provvisorio, assunto – in base alla graduatoria vigente – dalla dott.sa Benfatto, che ha aperto il suo ambulatorio in via Zilli. Nell’aprile 2014 è stato quindi pubblicato un bando per l’individuazione di un pediatra a tempo indeterminato, il cui vincitore nel febbraio 2015 ha trovato sede per la sua attività in un’altra area del comune udinese (avendone peraltro pieno diritto, in base all’ACN). Ciò ha comportato non pochi disagi tra le famiglie residenti nel quartiere Di Giusto, che si sono attivate nella forma di un comitato per segnalare le proprie esigenze.

Preso atto che:

Le normative sopracitate non rientrano tra le materie su cui il Consiglio o la Giunta comunali possano esprimersi, e ciononostante la situazione descritta necessita attenzione da parte di questi organi;

La struttura della Politiche del territorio dell’Azienda sanitaria non può applicare criteri di discrezionalità riguardo l’ubicazione degli ambulatori pediatrici;

La revisione dei parametri numerici previsti dalla normativa regionale, nella direzione di un minore numero di assistiti per singolo pediatra, oltre ad adeguare nuovamente al sistema nazionale i criteri locali, potrebbe consentire l’erogazione di un servizio di assistenza maggiormente confacente alle necessità delle famiglie residenti nella nostra regione;


INVITA IL SINDACO E LA GIUNTA


Ad attivarsi presso la Giunta Regionale FVG affinché venga individuata una soluzione che permetta al servizio pediatrico dei diversi ambiti territoriali di soddisfare adeguatamente le richieste di assistenza avanzate dalle famiglie dei residenti.

Federico Filauri”


            (Pervenuta mediante posta elettronica)



            In data 2 aprile 2015, con nota PG/E 0041287 del 03.04.2015, il Consigliere Gallo ha aderito al presente atto.