Udine Atto

Mozione dei Consiglieri Ceccon e Cavallo in ordine alla tragica scomparsa del ricercatore friulano Giulio Regeni. (Presentata in data 25.02.2016 – Ritirata dal primo sottoscrittore con nota PG/E 0026186 del 01.03.2016) (N. 2016/MZ/00013)

Mozione del Consiglio comunale N° 2016/MZ/00013 del 25 febbraio 2016

Presentazione
Approvazione
25.2.2016

Firmatari

Testo

IL CONSIGLIO COMUNALE DI UDINE

vista la tragica scomparsa del ricercatore friulano dell’università di Cambridge Giulio Regeni, il cui corpo senza vita è stato ritrovato in Egitto con orribili segni di tortura e violenza;

considerato che interessi economici o equilibri internazionali non devono condurre ad accettare versioni superficiali o parziali della vicenda;

al fine di non permettere che la morte di Regeni finisca per essere dimenticata e di consentire che venga fatta piena luce sulle circostanze che hanno condotto alla stessa;

ritenuto che qualsiasi esito distante da una verità accertata e riconosciuta in modo indipendente, da raggiungere anche col prezioso contributo delle donne e degli uomini che in Egitto provano ancora a occuparsi di diritti umani, nonostante la forte repressione cui sono sottoposti, dev'essere respinto;

considerato che il Comune di Udine ha già esposto lo striscione “Verità per Giulio Regeni”, rispondendo all’appello della famiglia di Giulio,

ADERISCE

alla campagna di sensibilizzazione sul caso promossa da Repubblica e Amnesty International

E IMPEGNA

il Presidente del Consiglio comunale a trasmettere al Ministro degli Esteri la presente mozione, con la richiesta di agire con determinazione per ottenere un’indagine indipendente sull’assassinio di Regeni.


Udine, 25/02/2016

Massimo Ceccon

Raffaella Cavallo



            (Pervenuta mediante posta elettronica)